Sinistro per buca ricoperta di pioggia » Legittimo il risarcimento danni dal comune

Nel caso un motociclista o un automobilista sia incappato in un sinistro, a causa di una buca profonda sulla strada resa invisibile dalla pioggia che la copriva interamente, il Comune è tenuto alla liquidazione dei danni.

È legittimo il risarcimento dei danni al motociclista caduto per la buca profonda ed estesa oggettivamente invisibile per l'abbondante pioggia, e dunque imprevedibile al danneggiato, visto che è palese la prova del nesso casuale tra la condotta colposa della pubblica amministrazione e l'evento lesivo.

E' questo, riassunto brevemente, l'orientamento espresso dalla Suprema Corte con la sentenza numero 25633/13.

Approfondimenti: sinistro e risarcimento danni dal Comune

Qualora siano presenti buche sull'asfalto, rese invisibili perché coperte dalla pioggia, il Comune ha una responsabilità quasi automatica per automobilisti o motociclisti che, per questo inconveniente, restino coinvolti in un sinistro.

Infatti, la prova del nesso causale tra il negligente stato di manutenzione della carreggiata e l'evento lesivo legittima l'indennizzo.

Affrontando il tema con diversi articoli abbiamo imparato che, di solito, l'automobilista ottiene il risarcimento danni solo se riesce a provare l'insidia e il trabocchetto insito nella buca, ovvero, il fatto che il pericolo sia invisibile ed imprevedibile.

Tuttavia, quando si tratta di buche coperte d'acqua piovana, proprio la presenza dell'acqua stessa, a nascondere la profondità sull'asfalto, rende la prova per il danneggiato molto più facile.

Insomma, a parere degli Ermellini, il Comune è sempre tenuto a risarcire il danno per un sinistro causato da buche profonde, estese ed invisibili a causa dell'abbondante pioggia, e dunque imprevedibili per il danneggiato anche più prudente.

19 novembre 2013 · Carla Benvenuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Sinistro stradale » Pericolo conosciuto? No al risarcimento danni
Non vi è risarcimento danni per chi, coinvolto in un sinistro stradale, cade e si fa male a causa di un pericolo prevedibile. Questo fondamentale concetto è stato stabilito dalla Suprema Corte la quale, con la pronuncia 23919/2013, ha sancito che: Non va risarcito il motociclista che ha subìto danni ...
Sinistro stradale: senza cinture di sicurezza niente risarcimento danni? » Non sempre
In un sinistro stradale, è impossibile negare il risarcimento dei danni all'infortunato solo perché non indossava le cinture di sicurezza. In tema di concorso del fatto colposo del danneggiato nella produzione dell'evento dannoso, infatti, a norma dell'articolo 1227, 1 comma, del codice civile, applicabile per l'espresso richiamo di cui all'articolo ...
Risarcimento danni per sinistro causa tombino aperto non segnalato
Il giorno 4 febbraio, stavo tornando a casa da lavoro, con la mia citroen C1 - Le strade di Roma, purtroppo, si sa, sono di pessima qualità, dissestate e piene di buche. Come se non bastasse, mentre guidavo, a velocità moderata, sono incappata in un tombino aperto, non segnalato. L'ho ...
Sinistro stradale e risarcimento danni » Non si può sommare indennizzo dell'Inail a quello dell'assicurazione rc auto del danneggiante
In tema di sinistro stradale e risarcimento danni, non si può sommare l'indennizzo corrisposto dall'Inail a quello convenuto dalla compagnia assicurativa con la polizza rc auto. Qualora l'Inail, a seguito di sinistro stradale, abbia provveduto a liquidare al danneggiato una rendita capitalizzata, le somme corrisposte dall'ente previdenziale devono essere detratte ...
Sinistro stradale con morte del conducente » Guida spericolata? Nessun risarcimento danni
Sinistro stradale a causa di velocità eccessiva e inadeguata al contesto: motociclista colpevole per il drammatico incidente. Non sussiste alcun risarcimento danni. Alla persona deceduta in un sinistro stradale, vista la cattiva condotta tenuta alla guida, è addebitabile l'incidente che gli è costato, purtroppo, la vita. Ciò rende inutile la ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su sinistro per buca ricoperta di pioggia » legittimo il risarcimento danni dal comune. Clicca qui.

Stai leggendo Sinistro per buca ricoperta di pioggia » Legittimo il risarcimento danni dal comune Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 19 novembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca