Anagrafe – Servizi anagrafici

Quali sono i servizi anagrafici e di stato civile cui hanno accesso gli stranieri residenti?

Certificati di (se gli eventi sono registrati nel Comune):

  • nascita;
  • residenza;
  • storico anagrafico;
  • stato libero;
  • stato di famiglia;
  • esistenza in vita;
  • vaccinazioni;
  • contestuale.

Attenzione: Per usufruire dei servizi è necessario possedere il passaporto (o documento equivalente), il permesso di soggiorno o il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; i dati in essi contenuti devono coincidere.

Cos’è la Carta d’Identità?

È un documento di riconoscimento personale, che può essere utilizzato in Italia. È rilasciata a vista agli stranieri residenti al Comune che hanno già compiuto 15 anni. È valida per 10 anni, non è valida per l’espatrio.

Attenzione: la Carta d’Identità rilasciata dal Sindaco non costituisce titolo al soggiorno dello straniero sul territorio nazionale, ma deve essere sempre esibita congiuntamente al permesso di soggiorno o al permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo ed al passaporto.

Quando posso fare la richiesta?

Per il rilascio: in qualunque momento.
Per il rinnovo: 180 giorni prima della sua scadenza.

Dove posso fare la richiesta di rilascio/rinnovo e quali documenti devo presentare?

Devi presentarti di persona all’ufficio Carte d’Identità del Comune.

Quando si fa la richiesta di Carta d’Identità si devono presentare:

  • tre fotografie formato tessera frontali, uguali e recenti, senza copricapo;
  • i cittadini dell’Unione Europea devono presentare un documento di riconoscimento valido;
  • i cittadini stranieri devono presentare il passaporto ed il permesso di soggiorno; se il permesso di soggiorno è in fase di rinnovo, si può presentare il permesso scaduto insieme alla ricevuta di richiesta del rinnovo (rilasciata dalla Questura oppure dalle Poste).

È necessario acquistare alla cassa circoscrizionale un modulo di richiesta, che va compilato. Si devono poi pagare i diritti di segreteria.

Posso avere un duplicato della Carta d’Identità?

I casi previsti per il rilascio del duplicato della propria Carta d’Identità, quando non è scaduta, sono:

  • furto;
  • smarrimento;
  • deterioramento.

Quando posso utilizzare l’autocertificazione?

Alcuni documenti da presentare alle pubbliche Amministrazioni ed ai concessionari di pubblici servizi (Enel, Acea, Atac, Poste, ecc) possono essere sostituiti dall’autocertificazione, cioè da una semplice dichiarazione firmata dall’interessato, non autenticata e senza bolli.

Un cittadino straniero, regolarmente residente in Italia, può utilizzare l’autocertificazione per certificare:

  • stati e qualità personali, detenuti o attestabili da parte della Pubblica Amministrazione;
  • fatti certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici italiani, ad eccezione di speciali disposizioni di legge.

Cos’è la legalizzazione?

La legalizzazione è un atto con cui l’Autorità Consolare Italiana conferisce validità ad un documento formato e rilasciato dalle Autorità estere.

Cos’è l’autenticazione?

È una traduzione – con timbro – che deve essere validata dal Tribunale Civile e che va allegata in caso di documenti scritti in lingua straniera, all’originale o alla copia.

Cosa devo fare se desidero contrarre matrimonio?

I cittadini stranieri possono contrarre matrimonio in Italia, sia con il rito civile italiano sia con il rito religioso valido agli effetti civili, secondo i culti ammessi nello Stato.

Nel caso del cittadino straniero residente in Italia, come anche per i cittadini italiani, la celebrazione del matrimonio deve essere preceduta dalle pubblicazioni, da richiedere all’Ufficio di stato Civile del Comune di residenza anagrafica. La pubblicazione serve per dare pubblicità alla volontà di due persone che vogliono sposarsi. Prima della pubblicazione i futuri sposi devono prestare giuramento di fronte ad un ufficiale di stato civile.

Quali sono i documenti da presentare?

  • Il nulla osta, rilasciato dall’Autorità Consolare in Italia – in questo caso la firma del Console deve essere legalizzata presso la Prefettura italiana competente – oppure dall’Autorità competente del proprio Paese – in questo caso il documento deve essere legalizzato dal Consolato o dall’Ambasciata italiana all’estero;
  • per i cittadini stranieri residenti in Italia, certificato di stato libero e di residenza in bollo;
  • il passaporto o documento di identità personale;
  • l’atto di nascita, rilasciato dal Paese d’origine, tradotto e legalizzato, nel caso in cui il nulla osta contenga i dati relativi alla nascita, alla paternità e maternità.

Attenzione: Al momento del giuramento, è necessaria la presenza di due testimoni maggiorenni con documenti validi (se stranieri con permesso di soggiorno). Nel caso dello straniero residente in Italia, la certificazione relativa a residenza è rilasciata dall’ufficio del Comune in cui è residente.

ALTRI UFFICI DI SERVIZIO DEL COMUNE

Cosa sono i servizi sociali e a cosa servono?

In ogni Comune c’è un ufficio di Servizio Sociale. Possono rivolgersi a questo ufficio tutti i residenti nel Comune, italiani e stranieri. Gli assistenti sociali aiutano le persone che trovano difficoltà a seguito dell’ingresso e nella fase di integrazione in Italia e offrono informazioni utili su:

  • assistenza domiciliare agli anziani, ai minori, ai portatori di handicap;
  • sostegno economico alla famiglia e alla persona;
  • assistenza per l’alloggio;
  • inserimento dei minori in strutture residenziali;
  • adozione nazionale e internazionale;
  • contrassegni parcheggio per le persone disabili;
  • tariffe agevolate per il trasporto pubblico;
  • autorizzazione mensa sociale e/o accoglienza notturna, ecc.

Cosa sono i servizi educativi?

  • In ogni Comune c’è un ufficio di Servizio Educativo che offre informazioni sui seguenti servizi:
  • servizi di ristorazione (mensa) a scuola;
  • centri ricreativi estivi, invernali e nelle scuole;
  • certificazioni di frequenza al nido e alle scuole d’infanzia comunali;
  • iscrizioni agli asili nido;
  • iscrizione scuola dell’infanzia, ecc.

Cosa sono i servizi culturali, sportivi e del tempo libero?

In ogni Comune c’è un ufficio di Servizio Culturale, Sportivo e del Tempo libero che si occupa di promuovere, organizzare e realizzare iniziative culturali e sportive di ambito municipale. Offre informazioni sui seguenti servizi:

  • centri sportivi dei Municipi;
  • centri ricreativi estivi;
  • iscrizioni agli Albi delle Associazioni Culturali, Sportive ed Onlus, ecc.

7 Gennaio 2009 · Antonio Scognamiglio

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Argomenti correlati: 

Approfondimenti

Indennità di accompagnamento agli stranieri anche senza carta di soggiorno
L'indennità di accompagnamento spetta agli stranieri regolarmente presenti in Italia, anche se non hanno il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno). L'articolo 80, comma 19, della Legge del 23 dicembre 2000, numero 388 escludeva l'indennità di accompagnamento e la pensione di inabilità per gli stranieri che, seppure in possesso dei requisiti sanitari necessari, erano privi della carta di soggiorno perchè presenti in Italia da meno di cinque anni. La Corte Costituzionale, con la sentenza del 15 marzo 2013, numero 40, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale della norma suddetta "nella parte in cui subordina al requisito ...

Richiesta del permesso di soggiorno CE - termine di 90 giorni per il rilascio
Sulla richiesta del permesso di soggiorno CE ("carta di soggiorno") l'amministrazione deve provvedere entro 90 giorni in modo conforme alla richiesta L'articolo 9 del Testo unico dell'immigrazione prevede che il procedimento per il rilascio del permesso di soggiorno CE ("carta di soggiorno") deve concludersi entro il termine massimo di 90 giorni, come ribadito dalla recente sentenza del TAR del Lazio numero 8154/2013. Solitamente questo termine non viene rispettato. Non solo! Molto spesso, la Questura, anzichè il permesso di soggiorno CE di lungo periodo, rilascia un normale permesso di soggiorno per motivi familiari, di durata biennale, o altro titolo di soggiorno ...

Il permesso di soggiorno - cosa è e quanto dura
Il permesso di soggiorno è, per uno straniero, un documento molto importante perché autorizza il suo soggiorno in Italia. I cittadini dell'Unione Europea che vogliono soggiornare in Italia per un periodo inferiore ai tre mesi, possono presentare presso un ufficio di polizia la dichiarazione di presenza sul territorio nazionale. L'ufficio gli restituirà una copia, timbrata, che andrà mostrata ad ogni richiesta da parte delle forze di polizia. In mancanza della dichiarazione di presenza, il cittadino comunitario si intende soggiornante in Italia da più di tre mesi. Tutti gli stranieri provenienti da un Paese non appartenente all'Unione Europea, che vogliono vivere ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su anagrafe – servizi anagrafici. Clicca qui.

Stai leggendo Anagrafe – Servizi anagrafici Autore Antonio Scognamiglio Articolo pubblicato il giorno 7 Gennaio 2009 Ultima modifica effettuata il giorno 1 Novembre 2017 Classificato nella categoria immigrazione e integrazione

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)