Separazione » Ex non versa spese straordinarie: Come recuperale?

Separazione » Ex non versa spese straordinarie? Ecco come recuperarle

Dopo la separazione, se l'ex coniuge non collocatario dei figli non provvede a versare la metà delle spese straordinarie in favore della prole, il coniuge che ha anticipato gli oneri può agire direttamente, per il recupero del credito, con precetto, utilizzando come titolo esecutivo il verbale di separazione. Per far questo è necessario, però, che ci siano prove documentali. Vediamo come agire.

Di solito, nelle sentenze che sanciscono una separazione o un divorzio, il giudice stabilisce che il genitore a cui non sono affidati i figli debba comunque contribuire al loro mantenimento.

La modalità più utilizzata è quella che prevede il versamento di un assegno mensile. Oppure, in alternativa, ciò viene fatto semplicemente corrispondendo all'altro coniuge la metà delle spese straordinarie.

Le spese straordinarie dopo la separazione

Per spese straordinarie si intendono quelle riguardanti eventi eccezionali della vita dei figli, con particolare riguardo alla loro salute e che, quindi, abbiano tutte le caratteristiche dell'imprevedibilità e della imponderabilità.

Ad esempio, sono considerate spese straordinarie:

Le spese ordinarie dopo la separazione

Veniamo ora alle spese ordinarie. Esse sono considerate quelle prevedibili e rientrano nell'importo dell'assegno di mantenimento.

Parliamo, quindi, delle spese necessarie a soddisfare i bisogni quotidiani del minore come ad esempio gli alimenti, vestiario, igiene personale, cancelleria scolastica, trasporto urbano, organizzazione domestica.

Dopo la separazione l'ex coniuge non versa la quota delle spese straordinarie: Ecco come recuperarle

Molto spesso succede, però, che il genitore obbligato a partecipare, nella misura del 50%, alle spese straordinarie non le corrisponda affatto.

Per il recupero di queste somme, a parare della Cassazione, è possibile agire sulla base del verbale presidenziale di separazione, anche provvisorio, e redigere un atto di precetto da notificare al genitore inadempiente.

Non è quindi necessario fare la trafila in tribunale per chiedere un decreto ingiuntivo.

Pertanto, va detto che quanto stabilito dal Tribunale nel procedimento di separazione, è già un titolo esecutivo e quindi già efficace per procedere a un pignoramento.

È possibile però procedere con un precetto, anziché con un decreto ingiuntivo, solo se gli oneri richiesti abbiano i requisiti della certezza e della liquidità. Questo significa che le spese devono essere indicate in maniera dettagliata e comprovate tramite documenti fiscali.

Inoltre, non è necessario che sulle suddette spese straordinarie gli ex coniugi si siano precedentemente accordati.

Infatti, trattandosi di spese sostenute per eventi imprevedibili, il coniuge che le ha anticipate ha già di per sé diritto a ottenere la restituzione dell'altra metà della quota gravante sull'ex.

6 febbraio 2014 · Andrea Ricciardi


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Separazione » Flash su spese ordinarie e straordinarie dei figli
Dopo una sentenza di separazione, di solito, il coniuge obbligato è tenuto al mantenimento dei propri figli. C'è però una differenza che la giurisprudenza sancisce: quella tra spese ordinarie e spese straordinarie. Ad alcune deve provvedere il coniuge a cui è stato disposto l'obbligo di mantenimento mentre, alle altre, è ...
Separazione e spese straordinarie - il coniuge ha già un titolo esecutivo
In sede di separazione legale (o divorzio), è titolo esecutivo il provvedimento che prevede il contributo al pagamento delle spese straordinarie Qualora il giudice della separazione abbia stabilito che il genitore non affidatario debba contribuire al pagamento delle spese straordinarie (ad esempio le spese mediche), tale provvedimento rappresenta un titolo esecutivo (potrebbe ...
Separazione dei coniugi - genitore non affidatario e spese straordinarie dei figli
In tema di separazione e divorzio, il genitore non affidatario non decide sulle spese straordinarie dei figli, anche se è tenuto a pagarle. Con la recentissima sentenza numero 8676 del 12 aprile 2010 la Corte di Cassazione ha stabilito che il genitore non affidatario, tenuto al mantenimento, non può contestare ...
Separazione e spese straordinarie per i figli - Il coniuge non affidatario può evitare il rimborso della quota solo se dimostra che esse non erano necessarie o sostenibili
Il provvedimento con il quale, in sede di separazione, si stabilisce che il genitore non affidatario paghi, sia pure pro quota, le spese mediche e scolastiche relative ai figli costituisce idoneo titolo esecutivo e non richiede un ulteriore intervento del giudice in sede di cognizione, qualora il genitore creditore possa ...
Spese mediche, scolastiche ed extrascolastiche per i figli non economicamente indipendenti di genitori separati e divorziati » Quando è necessario il preventivo accordo
Le scelte di istruzione, educazione e salute relative al minore devono essere sempre concordate dai genitori salvo che ci sia un affido super esclusivo; in caso di figlio divenuto maggiorenne tali scelte devono essere necessariamente concordate anche dal figlio con ambedue i genitori. L'assegno di mantenimento periodico è destinato a ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su separazione » ex non versa spese straordinarie: come recuperale?. Clicca qui.

Stai leggendo Separazione » Ex non versa spese straordinarie: Come recuperale? Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 6 febbraio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 4 agosto 2017 Classificato nella categoria famiglia - affidamento e mantenimento dei figli Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti