Indice del post separazione: informazione e prevenzione » piccolo prontuario

Quando un matrimonio arriva al capolinea, oltre al trauma della separazione, si devono affrontare degli ostacoli e delle problematiche che a volte possono diventare insormontabili. Chi decide di optare per la separazione personale, comunque, lo fa dopo aver ponderato sulle conseguenze per sé, per i figli e per la famiglia intera e molto spesso si pone anche diverse domande. E' meglio la separazione consensuale o quella giudiziale? E' preferibile pagare un avvocato o posso occuparmi da solo della vicenda? O ancora: chi pagherà il mutuo una volta concluso il matrimonio? A [ ... leggi tutto » ]

Nell'ambito di una separazione, il rapporto di fiducia con il proprio legale è fondamentale. E' di assoluta importanza, però, prima ancora di rivolgersi ad un legale, che si comunichi al coniuge di aver maturato l'intenzione di portare il matrimonio al termine e, di voler decidere insieme a lui le modalità attraverso cui separarsi, in special modo se ci sono figli. A parte gravi fattispecie, infatti, come violenze fisiche o psicologiche nei confronti propri e/o dei figli, apprendere dell'intenzione di separarsi attraverso la lettera inviata da un avvocato non è, in generale, cosa opportuna in quanto renderebbe di certo l’altro [ ... leggi tutto » ]

Dunque, una volta scelto il proprio avvocato, lo stesso, prima di convocare il ricorso per separazione in Tribunale, sarà tenuto innanzitutto ad invitare o presso il suo studio l'altro coniuge, con lo scopo di elaborare insieme una domanda congiunta da presentare al giudice: si tratta della cosiddetta separazione consensuale. La separazione consensuale consente di ottenere la sentenza di separazione in pochi mesi, a fronte dei diversi anni occorrenti nel caso che l’altro non accetti la separazione. Inoltre, si basa su condizioni (economiche e personali) frutto di accordi dei coniugi e non imposte dal giudice e implicando tempi ridotti di [ ... leggi tutto » ]

Qualora, invece, l'altro coniuge non si mostri intenzionato ad aderire alla richiesta seguendo un procedimento congiunto, dovrà instaurarsi una vera e propria causa, cosiddetta separazione giudiziale. La separazione giudiziale ha tempi lunghi: solo in primo grado, la durata è di diversi anni e, in caso proseguisse negli ulteriori gradi di giudizio Appello e Cassazione, potrebbe risultare un vero e proprio calvario. Ciò comunque non precluderà il diritto ad ottenere la separazione richiesta se ve ne siano tutti i presupposti di legge. Durante la prima udienza, il Presidente del Tribunale dovrà dare i cosiddetti provvedimenti temporanei e urgenti, modificabili nel [ ... leggi tutto » ]

Occupiamoci subito di stabilire cosa succede se, dopo la separazione personale, bisogna far fronte al rimborso del capitale residuo del mutuo relativo a quella che fu la residenza coniugale. Mutuo Ebbene, la sentenza 4210/2014 della Corte di Cassazione stabilisce che l’intesa raggiunta con la sottoscrizione della separazione consensuale regola tutti i rapporti pendenti, inclusi eventuali crediti di una controparte E’ il caso di una donna che aveva ottenuto dall'ex il pagamento delle rate del mutuo non versate. L’ex marito, che aveva firmato l’accordo per la divisione dei soldi ricavati dalla vendita dell'immobile, aveva fatto ricorso fino al terzo grado [ ... leggi tutto » ]

23 luglio 2014 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Separazione dei coniugi - la modifica delle condizioni di separazione
Quando è possibile chiedere la modifica delle condizioni di separazione? Non ci sono limiti di tempo per chiedere la modifica delle condizioni di separazione. I provvedimenti del Giudice in sede di separazione, infatti, vengono adottati sulla base delle circostanze esistenti al momento della loro pronuncia. Ne consegue che è sempre ...
Separazione: Dai figli alla casa » I consigli da non sottovalutare
Quando un matrimonio arriva, purtroppo, al capolinea, oltre al trauma della separazione non è necessario aggiungere un'estenuante serie di un contenziosi infiniti e snervanti. Infatti, prima di contattare un legale, da preferirsi quando l'accordo con il proprio ex coniuge è impossibile, è meglio seguire qualche utile consiglio tecnico. A tale ...
Agevolazioni prima casa » Separazione consensuale e attribuzione della proprietà al coniuge dopo il quinquennio: il beneficio resta
Il coniuge cui viene attribuita la proprietà della casa coniugale, in sede di separazione personale, non perde il diritto alle agevolazioni prima casa anche se è già proprietario di un'altro immobile. L'attribuzione al coniuge della proprietà della casa coniugale, infatti, in adempimento di una condizione inserita nell'atto di separazione consensuale ...
Separazione: ripartizione immobili tra ex coniugi » Si a scrittura privata
Sì alla scrittura privata, parallela alla separazione consensuale, per ripartire gli immobili tra il coniuge debole ed i figli. Questo basilare pensiero è stato espresso dalla Corte di Cassazione la quale, con la sentenza 21736/13, ha stabilito che: Alle pattuizioni convenute dai coniugi prima del decreto di omologazione e non ...
Automobile familiare » Che succede dopo la separazione?
In caso di separazione tra due coniugi, l'auto familiare può essere assegnata anche a un soggetto diverso dal proprietario, se esistono elementi di esigenze familiari particolari. Lo ha stabilito il Tribunale di Bari il quale, con il decreto dell'8 aprile 2013, ha sancito che: E' legittimo in sede di giudizio ...

Spunti di discussione dal forum

E’ possibile chiedere il divorzio breve senza il preventivo accordo dei coniugi?
In riferimento al titolo della domanda, vorrei sapere se è possibile ed eventualmente la modalità per il divorzio breve, senza separazione e senza avvocato, con coniuge italiano (matrimonio contratto in separazione dei beni e senza prole), convivente con altra donna e con figli naturali riconosciuti, residente in inghilterra da almeno…
Separazione personale fra coniugi – Come influisce l’assegno di mantenimento sulla capienza residuale nel pignoramento dello stipendio
Nel caso di separazione consensuale e di versamento di una parte dello stipendio al coniuge, il Giudice decide al momento dell'udienza di separazione se pignorare l'importo e versarlo al coniuge separato? In questo caso la capienza dello stipendio per eventuali pignoramenti ordinari diminuisce, oppure se il coniuge non chiede un'ingiunzione…
Separazione consensuale – Il pignoramento mobiliare può essere effettuato presso la residenza del coniuge separato non debitore?
Qualora i coniugi siano in separazione dei beni e siano separati consensualmente, posto che hanno residenza e utenze in luoghi differenti, che è fissato un importo alimentare ma che un coniuge può avere accesso liberamente alla ex casa coniugale per visitare i figli ivi residenti, quale strumento può utilizzare il…
Regime di separazione dei beni – Se il coniuge non paga le tasse
Con mia moglie siamo in regime di separazione dei beni sin dal matrimonio. Dopodichè abbiamo acquistato una casa intestata soltanto ad uno dei coniugi, nella quale viviamo da diversi anni. In questi giorni è arrivata una bolletta della TARES super salata intestata all'altro coniuge (non intestatario e nullatenente). Il comune…
Pignoramento assegno di mantenimento contestuale alla separazione giudiziale
E' possibile che il giudice decida già in seduta di separazione consensuale di pignorare la quota del mantenimento dallo stipendio senza così ricorrere in una seconda verifica evitando così il possibile mancato versamento del mantenimento?

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post separazione: informazione e prevenzione » piccolo prontuario. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Separazione: informazione e prevenzione » Piccolo prontuario Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 23 luglio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 4 agosto 2017 Classificato nella categoria famiglia monoparentale e di fatto - unioni civili - diritto separazione e divorzio Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca