Tutto ciò c'è da sapere sul divorzio e la separazione personale dopo le novità della riforma della giusizia

La riforma della Giustizia civile prevede un ulteriore intervento di semplificazione dei procedimenti di separazione personale e divorzio, che dovrebbe avere effetti complementari rispetto alla negoziazione assistita.

Come accennato, la recente riforma della giustizia ha completamente stravolto le regole per chi intende mettere fine al proprio matrimonio o rivedere le precedenti condizioni stabilite dal giudice.

Con le innovazioni giuridiche, infatti, è possibile separarsi o divorziare consensualmente in tre forme diverse, se sussiste l'accordo tra i coniugi.

Al contrario, quando non c'è consensualità, la via da usare è sempre quella giudiziale, in un processo civile in tribunale.

Come noto, comunque, non si può divorziare se prima non sono passati almeno tre anni dalla data della separazione personale.

La differenza tra separazione e divorzio è che se la prima sospende soltanto gli effetti del matrimonio, restano in vita i diritti successori, salvo in caso di addebito, con il secondo cessano definitivamente.

Riassumiamo quindi le nuove norme che sono state introdotte per semplificare i procedimenti di separazione personale e divorzio in Italia.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su tutto ciò c'è da sapere sul divorzio e la separazione personale dopo le novità della riforma della giusizia. Clicca qui.

Stai leggendo Tutto ciò c'è da sapere sul divorzio e la separazione personale dopo le novità della riforma della giusizia Autore Genny Manfredi Articolo pubblicato il giorno 13 novembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 4 agosto 2017 Classificato nella categoria famiglia monoparentale e di fatto - unioni civili - diritto separazione e divorzio Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca