Separazione personale dei coniugi e ripartizione dei debiti nel caso di separazione dei beni

Nel caso gli ex coniugi avessero scelto il regime della separazione dei beni, ognuno di essi, anche con la sentenza di separazione, conserva la proprietà, l'amministrazione e il godimento di ogni bene acquistato prima e durante il matrimonio.

In questo caso, la diatriba dei “conti in sospeso” si risolve più facilmente del previsto.

Chi ha acquistato o si è obbligato coi creditori resta responsabile delle proprie spese e ne subisce tutte le eventuali conseguenze.

Per cui sarà questo stesso che dovrà continuare a pagare rate, bollette, bollettini, tasse e chi più ne ha più ne metta.

Qualora gli ex coniugi, pur avendo scelto il regime di separazione, avevano dei beni cointestati, o dei titoli o il conto corrente, dovranno trovare un accordo di divisione.

Altrimenti, si dovrà procedere alla divisione effettuata dal giudice.

Veniamo alla comunione dei beni.

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su separazione personale dei coniugi e ripartizione dei debiti nel caso di separazione dei beni. Clicca qui.

Stai leggendo Separazione personale dei coniugi e ripartizione dei debiti nel caso di separazione dei beni Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 15 novembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 4 agosto 2017 Classificato nella categoria famiglia monoparentale e di fatto - unioni civili - diritto separazione e divorzio Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca