Separazione con addebito dopo la riconciliazione

L'addebito della separazione può essere pronunciato per le violazioni dei doveri coniugali successive ad una precedente riconciliazione.

Successivamente alla separazione, i coniugi possono conciliarsi in ogni momento, riprendendo a convivere.

La ripresa della convivenza comporta il venir meno dello status di "separati". Conseguentemente rivivono i diritti ed i doveri propri del rapporto coniugale, tra cui quelli di fedeltà e di reciproca assistenza spirituale, oltre che materiale, di cui all'articolo 143 del Codice civile.

Ne deriva che le eventuali violazioni di tali doveri successivamente alla riconciliazione potrebbero portare ad una nuova separazione con addebito al coniuge colpevole.

In tal senso si è espressa la Cassazione, in un caso in cui la moglie, dopo la riconciliazione, aveva abbandonato la casa familiare per andare a vivere con un terzo. La separazione è stata quindi addebitata a lei (Cassazione, Sezione I, sentenza 19 luglio 2010, numero 16873).

Per porre una domanda su separazione con addebito dopo la riconciliazione, clicca qui e accedi al forum.

24 ottobre 2010 · Antonella Pedone

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Separazione personale » Se i coniugi tornano a vivere insieme non regge comunque l'ipotesi della riconciliazione
Separazione personale: per la riconciliazione il ritorno alla convivenza non fa piena prova. Dopo una separazione personale, se due coniugi tornano a vivere sotto lo stesso tetto, non per questo si può parlare di avvenuta riconciliazione e non si producono quindi gli effetti di cui all'articolo 154 del codice civile. ...
Separazione dei coniugi - violazione del dovere di fedeltà ed addebito
Al fine dell'addebitabilità della separazione non è sufficiente che uno dei coniugi o entrambi abbiano tenuto comportamenti contrari ai doveri nascenti dal matrimonio, quale ad esempio il dovere di fedeltà, ma è necessario dimostrare un nesso di causalità fra tali comportamenti e la sopraggiunta intollerabilità della convivenza. È quanto affermato ...
Quando la ripresa della coabitazione fra coniugi separati può essere considerata riconciliazione
La mera ripresa della coabitazione non equivale a riconciliazione potendo essa deve essere equiparata alla coabitazione interessata da ragioni meramente materiali, dovute a fattori economici o logistici o di altra natura. Si ha riconciliazione con la ripresa della coabitazione solo quando essa assume il connotato della ricostituzione del consorzio familiare, ...
Separazione personale per intervenuta omosessualità di uno dei coniugi - Nessun addebito
La giurisprudenza della Corte di cassazione ha sancito che il diritto alla separazione si fonda su fatti che nella coscienza sociale e nella comune percezione rendono intollerabile il proseguimento della vita coniugale, costituendo la intollerabilità un fatto psicologico squisitamente individuale, riferibile alla formazione culturale, alla sensibilità e al contesto interno ...
Separazione » Ex moglie affetta da shopping compulsivo? L'addebito è legittimo
Separazione a causa di violazione dei doveri matrimoniali con furti di denaro ai familiari per comprare vestiti, borse e gioielli: il disturbo dello shopping compulsivo non sconfessa il reo, pertanto l'addebito è legittimo. La separazione personale deve essere addebitata al coniuge affetto da sindrome da shopping compulsivo che lo porta ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su separazione con addebito dopo la riconciliazione. Clicca qui.

Stai leggendo Separazione con addebito dopo la riconciliazione Autore Antonella Pedone Articolo pubblicato il giorno 24 ottobre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 4 agosto 2017 Classificato nella categoria famiglia monoparentale e di fatto - unioni civili - diritto separazione e divorzio Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca