Indice del post come effettuare lo scioglimento della comunione ereditaria di un bene

Nella fattispecie di un immobile, o di un altro bene, cointestato, dopo la successione, tra due eredi, i quali non riescano ad accordarsi sulla spartizione, in quale caso ed in che modo è possibile sciogliere una comunione ereditaria? Quando più soggetti sono chiamati a succedere in un'eredità e non trovano un accordo per la ripartizione dei beni, né il defunto ha stabilito quali beni devono essere destinati ad ognuno di loro, il Giudice, su domanda di uno qualsiasi dei coeredi, può provvedere alla ripartizione del patrimonio ereditario e quindi allo scioglimento della comunione. Questo, [ ... leggi tutto » ]

Prima di spiegare il procedimento dello scioglimento della comunione ereditaria, chiariamo il principio della divisione in ambito giuridico. In ambito giuridico, per divisione si intende il procedimento che porta allo scioglimento della comunione, o comproprietà, di uno o più beni, di cui sono contitolari diversi soggetti. In seguito alla divisione ciascuno dei contitolari avrà diritto in via esclusiva a una parte specifica, ovvero a uno o più singoli beni tra le quelli soggetti alla divisione, di valore corrispondente alla quota che gli spettava sui beni comuni. La divisione avviene di solito mediante la stipula di un contratto (che nel [ ... leggi tutto » ]

Come funziona, perché ed in quali casi si effettua lo scioglimento della comunione ereditaria, in linea piuttosto generale. Quando ci sono più eredi, tutti i beni compresi nel patrimonio ereditario spettano a ciascuno di essi per la propria quota, in modo indiviso. Fanno eccezione, in presenza di un testamento, i beni lasciati a un determinato soggetto con una disposizione specifica (cioè i beni oggetto di un legato), e i beni per i quali il testatore ha disposto direttamente la divisione. In mancanza del testamento (oppure se il testamento non dispone circa l'attribuzione dei singoli beni, ma si limita ad [ ... leggi tutto » ]

A partire dal 20 settembre 2013, la mediazione è obbligatoria prima di poter intraprendere uno scioglimento di comunione ereditaria. Come accennato, ciascun coerede, qualsiasi sia la quota che gli spetta, può, in qualsiasi momento, rivolgersi al Tribunale per ottenere lo scioglimento della comunione e la divisione dei beni ereditari. A partire dal 20 settembre 2013, però, prima di avviare una causa relativa ad una divisione è necessario dar corso a un procedimento di mediazione innanzi a un organismo riconosciuto dal Ministero della Giustizia, con l’assistenza di un avvocato. Se la mediazione non viene esperita e la causa viene avviata [ ... leggi tutto » ]

Dopo aver tentato senza successo la mediazione con l’apposito procedimento, il coerede ha diritto a proporre lo scioglimento della comunione ereditaria. Il giudizio di divisione deve essere promosso nei confronti di tutti i coeredi che non abbiano rinunciato all'eredità e, ove ve ne siano, dei creditori opponenti (ossia i creditori di ciascun erede che abbiano manifestato la loro opposizione). Devono inoltre necessariamente partecipare al giudizio i creditori che abbiano garanzie sui beni della massa ereditaria (come ad esempio, un’ipoteca iscritta su un immobile che apparteneva al defunto) e coloro che abbiano diritti su un bene immobile ereditario (come, ad [ ... leggi tutto » ]

22 dicembre 2015 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Alienazione della quota in comunione ereditaria - Prelazione e diritto di riscatto dei coeredi
Il coerede, che vuoi alienare a un estraneo la sua quota o parte di essa, deve notificare la proposta di alienazione, indicandone il prezzo, agli altri coeredi, i quali hanno diritto di prelazione. Questo diritto deve essere esercitato nel termine di due mesi dall'ultima delle notificazioni. In mancanza della notifica, ...
Eredità ed immobili non comodamente divisibili
In tema di divisione ereditaria ciascun coerede ha diritto ad una quota in natura dei beni mobili e immobili dell'eredità. Tuttavia, qualora nell'eredità siano inclusi immobili non comodamente divisibili e la divisione non possa effettuarsi senza il loro frazionamento, questi beni devono preferibilmente essere attribuiti dal giudice (la cui valutazione ...
La liquidazione delle somme e/o dei titoli depositati sul conto corrente del de cuius nell'ipotesi di successione mortis causa con pluralità di eredi
Come avviene la liquidazione delle somme e/o dei titoli depositati sul conto corrente (e/o nel deposito titoli) del de cuius nell'ipotesi di successione mortis causa con pluralità di eredi? In merito alla sorte dei crediti ereditari nell'ipotesi di successione mortis causa con pluralità di eredi si registrano, in giurisprudenza e ...
I debiti del defunto si dividono subito fra i coeredi mentre i crediti vanno in comunione - Strano, ma vero
I crediti del defunto, a differenza dei debiti, non si dividono automaticamente, ma entrano a far parte della comunione ereditaria; ciò in quanto il codice civile, che prevede il principio tradizionale della ripartizione automatica tra coeredi, si riferirebbe unicamente ai debiti ereditari. In pratica, un coerede può pagare il creditore ...
Comunione ereditaria di immobile non comodamente divisibile - Le regole per l'assegnazione
In caso di comunione ere­ditaria avente ad oggetto un immobile non comodamente divisi­bile, se vi sono coeredi titolari di quote identiche e tutti chiedono l'assegnazione, il giudice ha il potere-dovere di scegliere tra i più richiedenti valutando ogni ragione di op­portunità e convenienza, dandone adeguata motivazione; se poi non sia ...

Spunti di discussione dal forum

Divisione eredità e ipoteca – Come sciogliere una comunione ereditaria
Sono cointestatario con mio fratello di una villetta con annesso 800 metri quadri di giardino dove lui abita da diversi anni con moglie e figlio maggiorenne. La mia meta' e' ipotecata da Equitalia. Oltre alla villetta sono indivisi altri immobili per cui ho chiesto la divisione facendo una proposta: la…
Divisione dei soldi in conto corrente del genitore deceduto – Devono firmare tutti gli eredi perchè ciascuno possa prelevare la quota che gli spetta?
Siamo tre figli eredi, nostra madre è deceduta senza lasciare testamento e la banca non vuol procedere alla divisione dei valori del conto corrente se tutti e tre non andiamo a firmare ma uno dei tre sta ponendo ostacoli senza motivo.
Il coerede che paga i debiti del de cuius e si oppone alla divisione dell’eredità
Vorrei chiedere se sia legittimo che, in caso di decesso di un parente, uno dei 4 eredi saldi arbitrariamente tutto il debito bancario del defunto chiedendone agli altri coeredi la restituzione pro quota più interessi maturati fino alla futura data di estinzione. Poiché l’erede che ha estinto il debito si…
Accertamento fiscale a carico del defunto – ulteriori chiarimenti
Nei giorni scorsi e' stata recapitata all'indirizzo del defunto, un accertamento fiscale in merito alla vendita di terreno agricolo non edificabile, che il predetto aveva effettuato nel 2013 a favore di ‘Terzo’ acquirente. Nell'accertamento fiscale, l'Ag. delle Entrate ritiene che la vendita del terreno sia stata effettuata ad un prezzo…
Pignoramento di immobile in comunione dei beni – Qual è la procedura?
Io e mia moglie siamo proprietari, in comunione dei beni, di un immobile che, a causa di miei debiti pregressi con banche e finanziarie, è stato sottoposto prima ad ipoteca, ed ora sta per esserne disposta l'espropriazione forzata. Adesso, volevo chiedere due cose: può mia moglie, essendo assolutamente esente da…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post come effettuare lo scioglimento della comunione ereditaria di un bene. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Come effettuare lo scioglimento della comunione ereditaria di un bene Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 22 dicembre 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria successione eredità e donazioni - nozioni generali Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca