Fare il calcolo giusto




» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo



Gli apparecchi elettrodomestici che producono calore (stufe, forni, asciugatrici) o freddo (frigoriferi, congelatori) rappresentano più del 60% dell’elettricità consumata in casa. I primi necessitano di potenze di allacciamento elevate, i secondi sono costantemente in funzione. All’acquisto di un frigorifero si presta generalmente attenzione alla capienza e al prezzo, dimenticandosi che durerà normalmente una quindicina d’anni. Durante questa [unga vita, l’apparecchio costerà in bollette elettriche molto più del suo prezzo d’acquisto. Dunque, un modello di buona qualità classificato “A” sull’etichetta Energia consumerà 50% in meno che un frigorifero classificato “G”. Per di più, sarà senza dubbio più silenzioso, più solido e più pratico. Il frigo più a buon mercato non è dunque per forza un buon affare.



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


22 Agosto 2013 · Giovanni Napoletano




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su fare il calcolo giusto. Clicca qui.

Stai leggendo Fare il calcolo giusto Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 22 Agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 2 Ottobre 2017 Classificato nella categoria tutela consumatori - codice del consumo vizi della cosa venduta garanzie e recesso - consumismo responsabile Inserito nella sezione tutela consumatori

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)