Scadenze dell'Imu per il 2015: ecco tutto ciò che bisogna conoscere

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

Quali sono le scadenze per l'IMU del 2015: vediamo chi paga, quando, quanto e perché nel prosieguo dell'articolo.

E' dovuto al versamento dell'Imu il proprietario o comunque il titolare di altro diritto reale (usufrutto, uso, etc.) sull'immobile.

Non coinvolge in alcun modo eventuali occupanti diversi da questi soggetti (come per esempio inquilini , comodatari, etc.). Grava sulle seconde case oltre che sugli immobili ad uso diverso dalle abitazioni (fondi, negozi) e sulle aree fabbricabili. Le prime case, intese come case di abitazione, sono esenti escluse quelle di lusso, le ville i castelli.

La scadenza, per tutti, è entro il 16/12/2015. L'acconto del 16/6 andava calcolato utilizzando le aliquote del 2014 mentre il saldo va calcolato a conguaglio sulla base delle aliquote e detrazioni del 2015 approvate dai Comuni e pubblicate entro il 28/10 sul sito del Ministero delle finanze.

In caso contrario (nessuna delibera o pubblicazione della stessa dopo il 28/10) anche la rata di saldo può essere calcolata sulla base delle aliquote e detrazioni deliberate per il 2014.

Il Comune di Firenze ha approvato la delibera il 30/3/2015 confermando per il 2015 le aliquote e le detrazioni del 2014.

Il calcolo, a carico del contribuente, dev'essere fatto utilizzando come base imponibile la rendita catastale rivalutata e moltiplicata per alcuni coefficienti, sottraendo dal dovuto per il 2015 l'acconto pagato a Giugno.

Il pagamento si esegue con modello F24. Sui siti dei Comuni si trovano non di rado programmi che eseguono, con l'immissione di alcuni dati, sia il calcolo che la compilazione del modello F24.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca