La multa elevate da vecchi autovelox sono illegittime

Il Ministero dei Trasporti chiarisce che gli apparecchi per il rilevamento della velocità, gli autovelox, che sono diventati obsoleti devono essere rottamati: nulle, quindi, tutte le multe elevate con questi strumenti.

La municipale, la polizia stradale o chi per loro, non può utilizzare i vecchi mezzi autovelox con licenza revocata e, in ogni caso, dopo 20 anni dalla loro approvazione, i sistemi elettronici per il controllo della velocità non possono più essere commercializzati, a meno che non intervenga una proroga dal Ministero dei Trasporti. Pertanto, se l'autovelox è da rottamare, tutte le multe elevate con quel dispositivo sono automaticamente nulle.

Sono queste le disposizioni dettate dalla circolare del Ministero dei Trasporti, protocollo 300/a/9363/13/144/5/20/5, del 13 dicembre 2013

Come noto, uno dei motivi più frequenti fatti valere dagli automobilisti nei ricorsi contro le multe elevate da dispositivi elettronici, appunto, è la corretta funzionalità dell'autovelox.

Ma capita, spesso, che la Cassazione rifiuti le contestazioni sollevate dai cittadini, precisando che non esiste alcun obbligo di taratura annuale degli autovelox.

Ora però il Ministero ha chiarito quando un autovelox debba essere rottamato.

Innanzitutto gli apparecchi, per essere utilizzati, devono essere conformi al modello preventivamente approvato dal ministero dei trasporti. Tale conformità va certificata dallo stesso Ministero, con l'omologazione. La mancata certificazione dell'apparecchio comporta, come accennato, l'illegittima delle multe.

Inoltre, dal 1° giugno 1998 non possono più essere utilizzati i dispositivi approvati prima del 1° gennaio 1981, salvo eventuale proroga da rilasciare per ciascun singolo dispositivo, previa nuova omologazione.

In pratica, se non è intervenuta un nuova licenza, questi vecchi apparecchi non possono più scattare foto e servire per sanzionare i conducenti. Né possono essere più commercializzati e utilizzati.

Pertanto, nel caso in cui sia stata elevata una multa con uno di questi vecchi apparecchi, l'automobilista potrebbe eccepire la mancata proroga, scaricando così sull'amministrazione l'onere di dimostrare il contrario.

Per tutti i dispositivi più recenti, omologati dopo il 1° gennaio 1981, attenzione al decorso dei 20 anni. Specifica infatti il ministero che dopo la scadenza della licenza, i dispositivi non possono più essere commercializzati, ma solo utilizzati dagli organi di polizia, salvo revoca dell'approvazione.

Per tutti gli altri sistemi occorre verificare attentamente i singoli decreti di approvazione.

Per esempio, conclude la circolare, il sistema autovelox, modello 104/C2 richiede una verifica periodica annuale a prescindere dall'impiego automatico o manuale dello strumento.'

1. Autovelox e sanzioni amministrative » Tutto ciò che il trasgressore deve conoscere
2. Che cos'è un autovelox
3. Limiti di velocità e sanzioni sulle strade italiane
4. Quali sono i dispositivi autovelox utilizzati nelle strade italiane
5. Proprietà ed utilizzo degli apparecchi autovelox
6. Dove possono essere installati gli autovelox
7. Segnalazione preventiva dei dispositivi autovelox
8. Multa da autovelox: la contestazione deve essere immediata o differita?
9. Multe da autovelox: la diatriba per il termine di 90 giorni per la notifica del verbale
10. Per il consiglio di stato è illegittimo il posizionamento degli autovelox su strade con pochi sinistri
11. Quando il verbale non indica se l'autovelox è fisso o mobile la multa è nulla
12. La multa elevate da vecchi autovelox sono illegittime
13. La società appaltatrice privata che noleggia il tutor o l'autovelox non può fare la cresta sulle contravvenzioni a pena di nullità della multa
14. I dispositivi autovelox devono essere di proprietà degli Enti locali per consentire la validità della multa
15. Risponde di truffa la società privata che occulta volontariamente l'autovelox
16. La privacy del trasgressore nelle multe da autovelox deve essere tutelata
17. La multa è illegittima quando l'autovelox non è omologato
18. Non esiste una norma di legge che preveda la taratura degli apparecchi autovelox
19. Qualche dritta per il ricorso in caso da multe elevate con autovelox
» Vai alla visualizzazione integrale dell'articolo (pagina singola)
» Vai all'indice delle sezioni dell'articolo
condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca