Salve, sono un novello amministratore di condominio

Salve, sono un novello amministratore di condominio, gradirei sapere che tipologia di spese dovrò affrontare a livello fiscale e previdenziale e di quale entità per aprire una società.
grazie

Ciao Marco, ti dico subito che le spese variano se tu fai 1 società di persone o di capitali. La società di persone costa in genere di meno. Per aprirla dal notaio, ca. € 1.500,00;poi,ci sono le tasse/imposte:l’Irap in capo alla società( 3,9% dal 2008),la CCIA (dipende dal fatturato,il min. è di € 200,00) e l’Iva (20%). Ci sono le tasse in capo ai soci che, dipendono dal fatturato della soc.(viene ripartito x “trasparenza”) e dagli scaglioni Irpef. Anche il commercialista è meno oneroso rispetto alla soc.di capitali.Altro discorso si ha, se ci sono dei dipendenti. Queste società hanno xò l’inconveniente della responsabilità illimitata dei soci.

Le società di capitale costano molto di più; il notaio ca. € 2.800/3.000,00.X le tasse, scontano anche l’Ires (27.5%)e la tassa sulla tenuta dei libri sociali (€ 310,00 )oltre quelle già dette ed il commercialista costa ca. € 3.000,00 annui. Stesso discorso x i dipendenti. Spero di essere stato esauriente anche se bisognerebbe fare un discorso + approfondito.

Commento di consulente fiscale | Mercoledì, 1 Ottobre 2008

1 Ottobre 2008 · Antonio Scognamiglio

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

L'amministratore del condominio
In un condominio l'amministratore rappresenta il “governo della casa”: giuridicamente, a norma dell'articolo 1703 del codice civile, esegue un mandato, cioè si obbliga a compiere uno o più atti giuridici per conto dei condomini. Nomina e revoca L'articolo 1129 del codice civile prevede la nomina di un amministratore quando i condomini sono più di quattro. Viene nominato dall'assemblea dei condomini, in prima e seconda convocazione, con la presenza di almeno 500 millesimi di proprietà e la maggioranza dei presenti (in ogni caso un terzo dei proprietari). La nomina di un amministratore da parte del costruttore o del venditore immobiliare non ...

I compiti dell'amministratore del condominio
I seguenti compiti amministrativi spettano all'amministratore: A) Redazione del bilancio preventivo Si tratta di un calcolo approssimativo e prudente delle spese di gestione condominiale occorrenti durante l'anno, che deve essere approvato dall'assemblea insieme con il conto consuntivo; B) Redazione del conto consuntivo e del riparto spese Il conto consuntivo (rendiconto) esprime il confronto fra le entrate e le uscite registrate nel corso dell'esercizio e il riparto delle spese ai singoli condomini in relazione ai loro versamenti. È fondamentale che venga esposto lo stato patrimoniale che ponga in evidenza la giacenza di cassa, eventuali debiti e crediti e fondi di riserva ...

Attribuzioni e competenze dell'amministratore del condominio
Le attribuzioni dell'amministratore del condominio come organo esecutivo sono elencate dall'articolo 1130 del codice civile. A queste si aggiungono i compiti demandati dal regolamento condominiale, dalle delibere assembleari, da leggi particolari o da provvedimenti in genere. In particolare provvede a: eseguire le deliberazioni dell'assemblea dei condomini e curare l'osservanza del regolamento di condominio; disciplinare l'uso delle cose comuni e la prestazione dei servizi nell'interesse comune: in esecuzione del regolamento condominiale l'amministratore deve provvedere affinchè ogni proprietario possa disporre liberamente delle parti comuni e può in questo ambito assumere i necessari provvedimenti; riscuotere i contributi ed erogare le spese occorrenti: l'amministratore ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su salve, sono un novello amministratore di condominio. Clicca qui.

Stai leggendo Salve, sono un novello amministratore di condominio Autore Antonio Scognamiglio Articolo pubblicato il giorno 1 Ottobre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria condominio - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • Marta Tomaselli 9 Ottobre 2008 at 13:28

    Buongiorno a tutti sono stata contattata per fare L’amministratore di condominio, avendo (dicono loro) una bella presenza, essendo una persona dinamica ecc ecc. la persona che me lo propone è una persona di grandissima fiducia, ma non può intestarsi il condominio in quanto già lavora. mi ha fatto capire anche, che ci sarebbero delle belle soddisfazioni anche per me. Il mio problema è questo a quali rischi vado incontro? e se si può come posso prevenirli?
    Grazie in anticipo per la
    risposta.