A me è stato rubato un assegno e quando ho ricevuto la segnalazione dalla mia banca che avevo emesso un assegno scoperto ero completamente cascato dalle nuvole

A me è stato rubato un assegno dal libretto di assegni. Dato che quel conto corrente collegato all'assegno l'avevo aperto da poco e non lo stavo ancora utilizzando non c'erano fondi. Chi l'ha rubato ha compilato l'assegno senza neanche i miei dati : la firma era uno “scarabocchio” e non era sicuramente il mio nome , inoltre nel campo beneficiario c'era scritto “me medesimo”.

Quando ho ricevuto la segnalazione dalla mia banca che avevo emesso un assegno scoperto ero completamente cascato dalle nuvole, controllo il libretto d'assegni e ne mancava uno. Il giorno stesso ho sporto regolare denuncia ai carabinieri , poi ho inviato la copia della denuncia e il modulo di blocco cautelativo degli assegni alla mia banca e come per magia il giorno dopo il mio saldo non era + negativo ma pari a 0 . Quindi ho pensato ” Ok ora è sistemato tutto” . INVECE NO . Dopo poco tempo mi accorgo che questi cretini mi avevano inserito nel CAI . Ho chiamato la mia banca inferocito e mi ha detto che il protesto era per l'assegno e non era infamante per me. A me sembra strano dato che ogni volta che faccio un contratto con qualche azienza mi bloccano tutto quanto perchè risulto protestato . Io sono un imprenditore e sto avendo molti problemi a causa di quuesto errore della mia banca .
Cosa devo fare ? Querelare la mia Banca ? Posso ancora farlo se è passato un anno ?

Federico

Non è così semplice visto che hai denunciato lo smarrimento dell'assegno poichè essendo stato rubato il tribunale non può darti una riabilitazione per avvenuto pagamento ed ovviamente non potresti avere nè l'assegno protestato nè la liberatoria.

Tuttavia il protesto verrà pubblicato con la dicitura di assegno denunciato smarrito o rubato, cosa che i sistemi automatici di credit score non distinguono dal normale protesto.

IL PEGGIO DEVE ANCORA VENIRE:

I carabinieri a cui hai esposto la denuncia di furto assegno hanno l'obbligo di informare ‘Autorità Giudiziaria di quanto avvenuto, ci sarà un'istruttoria e verrai chiamato a depositare una dichiarazione dai Carabinieri sull'accaduto e così anche chi ha incassato l'assegno dovrà dire dove l'ha preso etc.

Visto il tutto il GIP quasi sempre fa il rinvio a giudizio e ci sarà una causa penale per stabilire se tu hai calunniato (questa è l'accusa) chi ha incassato l'assegno o se lui e un ricettatore di assegni rubati.

La pena per calunnia va da 2 a 6 anni e con la Cirielli ha un tempo di prescrizione di 7,5 anni salvo interruzioni, mentre se entro 6 anni non ricevi nessuna notifica di rinvii a giudizio o altre comunicazioni dal tribunale si ha la cosiddetta prescrizione breve. ( E tosta perchè se viene fuori che gli hai dato per un qualsiasi motivo l'assegno il reato è consumato) ma se non lo conosci e la firma non è tua (apocrifa) e veramente l'hai persa allora lui è un ricettatore e tu te la cavi.

Questa di denunciare gli assegni per evitare il protesto era in voga 10 anni fa, oggi per evitare questo il protesto viene pubblicato con una dicitura diversa ma è molto più difficile cancellarlo e hai dei casini penali.

Per cancellarlo devi dimostrare alla camera di commercio che c'è stato in iter giudiziario conclusosi a tuo favore con documenti alla mano, ma visti i tempi della giustizia passano prima i 5 anni che si cancella un automatico
Ciao

Risposta di Italo

4 novembre 2008 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su a me è stato rubato un assegno e quando ho ricevuto la segnalazione dalla mia banca che avevo emesso un assegno scoperto ero completamente cascato dalle nuvole. Clicca qui.

Stai leggendo A me è stato rubato un assegno e quando ho ricevuto la segnalazione dalla mia banca che avevo emesso un assegno scoperto ero completamente cascato dalle nuvole Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 4 novembre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 21 aprile 2017 Classificato nella categoria protesti e protestati - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

  • Patrizia 3 marzo 2010 at 15:32

    Salve a me lo scorso giugno è stata rubata la carta di credito; me ne sono accorta solamente in serata quando ho ricevuto tt gli sms di spesa avvenuti nel pomeriggo. Mi sono precipitata presso la gioielleria dove era stato fatto un acquisto di 1300,00 chiedendo spiegazioni. il titolare solo dopo che io ho chiamato la pOlizia si è degnato di fornirmi informazioni sulla persona. Il locale era in possesso di videosorveglianza pertanto è stata scattata la foto della persona che ha usato la mia carta di credito.
    il giorno dopo mi sono recata al commissariato per la denuncia e con grande stupore ho appreso che la ldra in questione era mia nipote!!! passata da me nel pomeriggio. Al momento della denuncia il poliziotto mi fece vedere la foto chiedendomi se conoscevo la persona….io presa dal panico ho risposto di no……ho il terrore di aver fatto una grande cavolata perchè se la ovessero prendere non saprei cosa fare….ho avuto paura anche perchè sono stata minacciata più volte dal ragazzo di mia nipote….
    cosa rischio seriamente? sono trascorsi un po di mesi e non ho più avuto notizie dalla polizia la procedura segue un iter?
    grazie

    • cocco bill 3 marzo 2010 at 16:01

      Patrizia, in una foto estratta da un video lento si può anche non riconoscere una nipote.

    • Patrizia 3 marzo 2010 at 16:28

      il problema è che io l’ho riconosciuta….ho avuto paura delle ripercussioni a cui sarei andata incontro mia sorella mio congnato e soprattutto il fidanzato e le loro minacce ho avuto davvero paura e l’ho tutt’ora che la polizia passa sotto casa mia…vorrei tanto sapere che fine ha fatto quel fascicolo….se è archiviato o se d’ufficio va avanti la procedura……

    • cocco bill 3 marzo 2010 at 16:47

      La procedura va avanti d’ufficio.

      Se un domani prendono sua nipote e le chiedono perchè lei non l’ha denunciata, potrà sempre rispondere che dalle immagini che le sono state mostrate non sembrava fosse lei. Che forse sì, le somigliava, ma non ne era sicura … e quando non c’è certezza non si può rovinare una persona.

      Il giudice capirà, l’importante è lei che non ammetta mai di averla riconosciuta.

    • Patrizia 3 marzo 2010 at 16:59

      spero che il giorno in cui il giudice dovesse chiamarmi che capisca la mia situazione…io continuerò a negare come ho fatto anche se questo va contro la mia etica….e la mia coscienza
      La ringrazio dell’aiuto con le sue risposte

  • ian 24 maggio 2009 at 03:50

    ciao volevo chiedere auito,, xche dopo che ho versato la mia assegno in posta dopo 2 settimana non e ancora accreditato sul mio conto i poi sono andato alla posta a chiedere spiegazione e loro me hanno detto che il mio assegno e ha smarrito loro, poi ha detto che il soldi si accreditano dopo 2 mesi, che cosa devo fare addeso? il soldi mi servono addeso xche devo pagare il concessionaria,,posso chiedere all posta il danno? il vostro risposta per me e molto utile




Cerca