La finanziaria non è certo obbligata ad accettare una transazione di saldo stralcio




» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo



La finanziaria non è certo obbligata ad accettare una transazione di saldo stralcio, che per definizione è data dal raggiungimento di un accordo fra le parti.

Umanamente, mi viene da dire “ben gli sta” alla finanziaria, questo purtroppo non toglie il fatto che Lei è tenuta contrattualmente ad onorare le scadenze pattuite…

Le consiglio di scrivere una lettera alla finanziaria, chiarendo e motivando il mutamento delle Sue condizioni, e magari proponendo, se possibile, una soluzione bonaria alternativa alle vie legali (per esempio un piano di rientro compatibile con la Sua nuova condizione reddituale).



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


13 Novembre 2012 · Simone di Saintjust




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la finanziaria non è certo obbligata ad accettare una transazione di saldo stralcio. Clicca qui.

Stai leggendo La finanziaria non è certo obbligata ad accettare una transazione di saldo stralcio Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 13 Novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)