S.r.l. » Le nuove disposizioni - Cosa rimane dopo il decreto del lavoro


Con l'ultimo decreto sul Lavoro, sono state abrogate le Srl a a capitale ridotto. Ora non restano che tre tipi di Srl: la Srl ordinaria, la Srl ordinaria con capitale sotto i 10 mila euro e la Srl sempilficata, che, però, hanno subito delle modifiche.

srl » Le nuove disposizioni - Modifiche della Srls ed Abrogazione della Srlcr

Il nuovo Decreto Lavoro (decreto legge 76/13) ha modificato la disciplina delle Srl semplificate, consentendone la costituzione anche a persone con più di 35 anni. Vengono abrogate le Srl a capitale ridotto.

Il Decreto Legge 76/2013 Decreto Lavoro, legato ai nuovi interventi per la promozione dell'occupazione giovanile, entrato in vigore lo scorso 28 giugno, si è occupato anche di novellare la disciplina riguardanti il regime delle srl semplificata.

In particolare:

  • è stato eliminato il limite dei 35 anni di età per i soci ai fini della costituzione di una srl semplificata;
  • è stato rimosso il divieto di cessione delle quote a soggetti di età superiore a 35 anni;
  • è stato previsto che gli amministratori possano essere scelti anche tra soggetti non soci.

Il medesimo Decreto Legge ha eliminato la figura della srl a capitale ridotto (mediante abrogazione dei primi quattro commi dell'articolo 44 del Decreto Legge 22 giugno 2012, numero 83 convertito in Legge 7 agosto 2012, numero 134).

Con l'introduzione delle nuove modifiche, infatti le società a capitale ridotto non hanno più ragione di esistere, essendo caratterizzate dagli stessi requisiti delle Srl semplificate, ma con la differenza che avrebbero potuto costituirle anche persone over 35. Con la conseguenza che, attualmente, sembra esistere un unico tipo di Srl con capitale 1 euro.

Pertanto, non possono più essere costituite srla capitale ridotto e quelle eventualmente già iscritte presso il registro delle imprese saranno qualificate ad ogni effetto di legge come srl semplificate.

srl » Le nuove disposizioni - Srl ordinaria

Quanto alla Srl ordinaria viene previsto che:

  • il capitale sociale possa essere anche inferiore a 10.000 euro (ma debba comunque essere superiore a 1 euro). In tal caso i conferimenti devono essere fatti in denaro (non sono pertanto ammessi quelli in natura) e devono essere effettuati per intero all'atto della costituzione della società;
  • il versamento dei centesimi (prassi dunque consentita quando il capitale sia pari o superiore a 10.000 euro) vada fatto non più in banca, ma nelle mani degli amministratori.

srl » Le nuove disposizioni - Soluzioni disponibili

A fronte di queste novità, si potrà disporre, d'ora innanzi delle seguenti tre soluzioni:

  1. una Srl ordinaria (cioè non semplificata né a capitale ridotto) che, rispetto al passato, avrà l'unica novità dei centesimi non più versati in banca;
  2. una Srl con il capitale sotto i 10.000 euro, ma non semplificata (e quindi con statuto a piacimento e costi di costituzione “normali”) con conferimenti interamente in denaro e versati per intero fin dall'atto della costituzione;
  3. una Srls (con capitale sotto i 10.000 euro) a statuto standard e con costi di costituzione ridotti.

11 settembre 2013 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

S.r.l.s » Società a responsabilità limitata semplificata - Aggiornamenti
Nel diritto commerciale italiano la società a responsabilità limitata, in sigla srl, è un tipo di società di capitali che, come tale, è dotata di personalità giuridica e risponde delle obbligazioni sociali solamente con il suo patrimonio. La srl venne introdotta nell'ordinamento italiano con il Codice civile del 1942 (in ...
Circolazione stradale: telecamere autovelox e nuove disposizioni » Tutte le novità introdotte con la legge di conversione del dl 50/2017
In materia di circolazione stradale, con la legge di conversione del dl 50/2017, arrivano importanti novità: tra tutte, le telecamere autovelox di nuova generazione. Circolazione stradale: con la legge di conversione del dl 50/2017, sono parecchie le news in arrivo. Ad esempio, chi parcheggerà abusivamente negli stalli riservati al movimento ...
Fermo amministrativo - Guida - Nuove disposizioni dopo Decreto del Fare
Il fermo amministrativo è un atto tramite il quale le amministrazioni o gli enti competenti (si va dall'Agenzia delle entrate all'Inps, dalle Regioni ai Comuni) provvedono, tramite enti esattori, alla riscossione coattiva di crediti insoluti "bloccando" un bene mobile dell'obbligato. Tipicamente l'atto segue il mancato pagamento di una cartella esattoriale ...
Pignoramento di pensioni stipendi e conti correnti » Al via le nuove disposizioni: ecco cosa cambia per debitori e creditori
Dopo alcuni aggiornamenti normativi sono cambiate le disposizioni in materia di pignoramento di stipendi, pensioni e conti correnti dei debitori: vediamo come. Il 27 Giugno 2015 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 83/2015 riguardante le misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione ...
Bonus edilizia » Cosa cambia e cosa rimane: proroghe novità e cambiamenti
Per quanto riguarda il 2017, la legge di bilancio conferma i bonus fiscali che stanno trainando l'edilizia e il patrimonio immobiliare: ci sono però, alcune novità, vediamo quali. Le misure destinate agli incentivi fiscali sulle ristrutturazioni edilizie previste anche per il 2017 sono così riassumibili: riapertura dal 1° gennaio al ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su s.r.l. » le nuove disposizioni - cosa rimane dopo il decreto del lavoro. Clicca qui.

Stai leggendo S.r.l. » Le nuove disposizioni - Cosa rimane dopo il decreto del lavoro Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 11 settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria avvio attività Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca