Rottamazione auto, moto, furgoni ed acquisto mezzi ecologici


Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Gli incentivi per il 2009 relativi alla rottamazione dei veicoli sono state introdotte con il Decreto Legge 5/2009 del 10/2/2009 pubblicato sulla GU dell’11/2/2009.

Rispetto al 2008 vi sono delle differenze, prima tra tutte l’assenza di incentivi per la sola rottamazione compensata, in parte, dall’aumento di quelli destinati a chi rottama acquistando nel contempo un mezzo nuovo.

E’ bene precisare che gli incentivi di rottamazione con riacquisto del 2008 non sono stati prorogati e quelli per il 2009 decorrono dal 7 Febbraio (vale la data di sottoscrizione del contratto di acquisto).  Conseguentemente, le rottamazioni con riacquisto effettuate nel periodo 1 Gennaio-6 Febbraio rimangono escluse dalle agevolazioni.

Costituiscono eccezione gli incentivi per l’acquisto dei mezzi ecologici introdotti fin dal 2007 (legge finanziaria 2007) per i quali, gia’ all’origine, la validita’ era stata fissata a tutto il 2009 e che sono stati incrementati dal decreto 5/09. Dettagli sull’applicazione sono descritti piu’ avanti.

Ultima precisazione: il decreto non si pronuncia riguardo ai dettagli sull’utilizzo delle agevolazioni fissati per il 2008 dalla risoluzione del Ministero dell’Economia del 21/3/08 (n.8/DPF) che aveva confermato le disposizioni della nota ministeriale del 13/2/07 relativa al 2007 (rottamazione veicolo ereditato o veicolo intestato a piu’ soggetti, etc., vedi piu’ avanti).

L’Aci ha pero’ precisato che queste istruzioni, dettagliate in questa scheda, sono confermate anche per il 2009 (Scheda ACI del 12/2/09).

ROTTAMAZIONE AUTOVETTURE CON RIACQUISTO

Per la rottamazione di autovetture per il trasporto promiscuo di categoria Euro 0, Euro 1, Euro 2 immatricolate fino al 31/12/99 con riacquisto di vetture di categoria Euro 4 od Euro 5 che emettano non oltre 140 grammi di Co2 per Km oppure -se alimentate a gasolio- non oltre 130 grammi di Co2 per Km, e’ concesso un bonus di  1.500 euro

Questa agevolazione vale per contratti stipulati dal 7 Febbraio 2009 al 31 Dicembre 2009, con immatricolazione eseguite entro il 31 Marzo 2010.

Il Ministero dell’Economia e delle finanze, con le note gia’ dette in premessa, precisa che questo incentivo:

ROTTAMAZIONE VEICOLI COMMERCIALI E CARAVAN CON RIACQUISTO

Per la rottamazione di:

  1. autoveicoli per trasporto promiscuo: veicoli destinati al trasporto di persone e di cose e capaci di contenere al massimo nove posti compreso quello del conducente;
  2. autocarri: veicoli destinati al trasporto di cose e delle persone addette all’uso o al trasporto delle cose stesse;
  3. autoveicoli per trasporti specifici: veicoli destinati al trasporto di determinate cose o di persone in particolari condizioni, caratterizzati dall’essere muniti permanentemente di speciali attrezzature relative a tale scopo;
  4. autoveicoli per uso speciale: veicoli caratterizzati dall’essere muniti permanentemente di speciali attrezzature e destinati prevalentemente al trasporto proprio. Su tali veicoli e’ consentito il trasporto del personale e dei materiali connessi col ciclo operativo delle attrezzature e di persone e cose connesse alla destinazione d’uso delle attrezzature stesse;
  5. autocaravan: veicoli aventi una speciale carrozzeria ed attrezzati permanentemente per essere adibiti al trasporto e all’alloggio di sette persone al massimo, compreso il conducente;

di massa massima fino a 3.500 kg di categoria Euro 0, Euro 1 o Euro 2, immatricolati fino al 31/12/99 con riacquisto di veicoli nuovi appartenenti agli stessi tipi suddetti (codice della strada, articolo 54, comma 1, lettere c, d, f, g, ed m) di massa complessiva non superiore a 3.500 kg e di categoria Euro 4 od Euro 5, e’ concesso un contributo di  2.500 euro.

Questa agevolazione vale per contratti stipulati dal 7 Febbraio 2009 al 31 Dicembre 2009, con immatricolazione eseguite entro il 31 Marzo 2010.

Il Ministero dell’Economia e delle finanze, con le note gia’ dette in premessa, precisa che:

  1. i veicoli ad uso promiscuo (cosi’ come definiti dall’articolo 54 articolo 1 lettera c del s), proprio perché non piu’ omologati dall’Ottobre 1998, sono assimilabili agli autocarri, ai veicoli adibiti ad usi specifici e a quelli adibiti ad usi speciali. Per godere dei benefici, quindi, alla rottamazione di un veicolo ad uso promiscuo (avente le caratteristiche gia’ dette, ovvero il limite di massa di 35 q) può essere abbinato l’acquisto di un veicolo nuovo classificato diversamente;
  2. i veicoli definiti dall’articolo 54 s. (lettere d,f,g quindi autocarri, autoveicoli per trasporti specifici e autoveicoli per uso speciale) sono sostituibili reciprocamente, sempre nel rispetto del limite di massa di 35 q;
  3. i caravan costituiscono l’eccezione alla suddetta regola, nel senso che a fronte della loro rottamazione deve essere acquistato -per poter godere dei benefici- un veicolo della stessa categoria, ovvero un nuovo caravan.

Inoltre, analogamente agli altri tipi di incentivo:

ACQUISTO VEICOLI ECOLOGICI

In caso di acquisto di autovetture nuove ed omologate dal costruttore per la circolazione mediante alimentazione -esclusiva o doppia- a gas metano, elettricita’ od idrogeno, e’ concesso un contributo di:

In caso invece di acquisto di autocarri nuovi di massa massima fino a 3.500 chilogrammi, di categoria “euro 4” o “euro 5”, omologati dal costruttore per la circolazione mediante alimentazione, esclusiva o doppia, del motore con gas metano, e’ concesso un contributo di  4.000 euro

Queste agevolazioni valgono per contratti stipulati dal 7 Febbraio 2009 al 31 Dicembre 2009, con immatricolazione eseguite entro il 31 Marzo 2010.

Esse inoltre sono cumulabili con quelle previste per la rottamazione con riacquisto gia’ dette.

Il Ministero dell’Economia e delle finanze, con le note gia’ dette in premessa, precisa che:

Il Ministero dell’economia chiarisce che il limite a cui fare riferimento e’ quello relativo al tipo di alimentazione meno inquinante riportato sulla carta di circolazione.

Per i veicoli ad alimentazione ibrida (elettrico-benzina o idrogeno-benzina) vale il dato di emissione di CO2 specificato sulla stessa carta.

Per i veicoli esclusivamente alimentati ad elettricita’ od idrogeno il beneficio si applica sempre nella misura piena;

Nota per chi acquista autovetture a GPL o autocarri (di massa fino a 3500 kg) euro 4 o 5 omologati dal costruttore con alimentazione -esclusiva o doppia- o GPL, elettrica o ad idrogeno.

Per  chi acquista questi veicoli nel 2009 rimangono invariati i bonus gia’ previsti per il 2008, che sono:

Nota per chi acquista nel  periodo 1 Gennaio-6 Febbraio

Come gia’ detto la validita’ di questi incentivi, fin dalla loro prima introduzione, era stata fissata a tutto il 2009. Per gli acquisti dal 7/2 in poi valgono le cifre gia’ dette, dovute all’introduzione del dl 5/09, ma per il periodo precedente (2008 fino al 6 Febbraio 2009), rimangono validi questi incentivi, validi sia per le autovetture ecologiche sia per gli autocarri ecologici:

ROTTAMAZIONE MOTOCICLI CON RIACQUISTO

Per la rottamazione di un motociclo o ciclomotore di categoria Euro 0 od Euro 1 con acquisto di un motociclo nuovo Euro 3 di cilindrata fino a 400 cc e’ concesso un contributo di  500 euro.

Questa agevolazione vale per contratti stipulati dal 7 Febbraio 2009 al 31 Dicembre 2009, con immatricolazione eseguite entro il 31 Marzo 2010.

COME USUFRUIRE DEI BENEFICI

Come per l’anno scorso, le pratiche per usufruire dei benefici relativi all’acquisto sono a carico del venditore, che deve integrare la documentazione da presentare al PRA per la prima immatricolazione con una dichiarazione sostitutiva di notorieta’ (autocertificazione) in cui devono essere indicati:

Alla dichiarazione vanno allegati:

Le richieste di formalita’ al PRA debbono essere presentate entro 60 giorni dall’immatricolazione del veicolo -ai sensi dell’articolo 93 del s.  pena la decadenza di tutte le agevolazioni.

Il venditore deve, ulteriormente:

I contributi sono anticipati dai venditori come detrazione dal prezzo.

I Concessionari-venditori vengono poi rimborsati dai centri autorizzati che hanno effettuato la rottamazione oppure dalle imprese costruttrici o importatrici del veicolo.

Questi, da parte loro, recuperano il contributo detraendolo dalle proprie tasse.

UN CASO A PARTE – installazione di impianti a metano o a gpl su veicoli gia’ circolanti

Il decreto conferma -com’era avvenuto per il 2008- la validita’ dei contributi per l’installazione di impianti GPL e a gas metano su veicoli gia’ in circolazione.

Ricordiamo che si tratta degli incentivi concessi gia’ da qualche anno dal Ministero per lo sviluppo economico -nella misura per il 2008 di euro 350 o 500 a seconda che venisse installato un impianto GPL o a gas- come sconto al momento della trasformazione,

Dal 7/2/09, tali contributi diventano di:

Per queste agevolazioni sono fissati dei precisi limiti di spesa, raggiunti i quali il contributo non e’ piu’ erogabile.

Tutte le informazioni al riguardo, con la lista degli installatori, possono essere trovate sul sito del consorzio ECOGAS

Incentivi statali ed incentivi regionali

i suddetti incentivi sono statali. Per informazioni su eventuali ulteriori incentivi previsti a livello locale si deve far riferimento al proprio comune, provincia o regione.

Tratto da ADUCArticolo originale

28 Febbraio 2009 · Antonio Scognamiglio



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su rottamazione auto, moto, furgoni ed acquisto mezzi ecologici. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • autokm0 29 Ottobre 2010 at 12:58

    cosa si prevede per il 2011 ?

    • cocco bill 29 Ottobre 2010 at 13:53

      Solo rottamazioni di Bunga Bunga

  • giancarlo 16 Febbraio 2010 at 11:05

    Salve, dovrei rottamare due motocicli senza friacquisto, una sfera 50 e una honda 125, vorrei sapere quali documenti presentare al rottamatore

  • matteo 2 Dicembre 2009 at 08:33

    Nel 2001 acquistai una polo del 93 assieme a mia suocera. Nel CdP l’auto risulta cointestata ma nel libretto risulto solo io l’unico intestatario. Nel 2003 la suocera muore e non facciamo alcun passaggio di proprietà tra la quota di auto della defunta e le eredi (mia cognata e mia moglie). Per tutti questi motivi, ma soprattutto per il fatto che la suocera è morta prima del 2006, la concessionaria sostiene che non ho diritto a 1500 euro di rottamazione. Che fare?

  • renato 19 Novembre 2009 at 09:03

    Domanda: per “rottamazione di motociclo” si intende la consegna dei documenti e del motociclo stesso (nella sua totalità o in parte) o la sola consegna dei documenti? Grazie Renato

  • Claudio 11 Novembre 2009 at 00:17

    E’ possibile rottamare un furgone per acquistare un vettura?
    IL furgone in questione è Citroen Berlingo del 1999 diesel .
    Grazie .

  • carletta 21 Ottobre 2009 at 19:42

    complimenti per la guida :) ma ho un dubbio:
    un mese fa mi hanno regalato una macchina del 93. Per ora va ma è un catorcio.. A novembre vorrei acquistare una nuova auto. Se rottamo l’auto del 93, pur non essendone proprietaria da più di 6 mesi, usufruisco degli incentivi per l’acquisto del nuovo?
    Insomma per avere gli incentivi devo essere proprietaria dell’auto da almeno 6 mesi oppure non c’è nessun vincolo temporale?
    Che riferimento legislativo posso consultare a proposito?
    grazie grazie grazie

    • simone 30 Novembre 2009 at 19:19

      Ciao, e’ un’informazione che sarebbe utile anche a me. Alcuni concessionari dicono di si altri no. So per certo che VW non applica il suo sconto di 1000euro se non si possiede la macchina da rottamare da almeno 6 mesi, fermo restando che il contributo statale di 1500euro e’ garantito.

      Se riesci a trovare qualche altra informazione a proposito ti sarei grato se me la girassi. Grazie e ciao, Simone

  • piero 11 Ottobre 2009 at 20:43

    buon sera vorrei rottamare un’auto usata e acquistarne una nuova per usufruire delle agevoazioni fiscali. l’auto è intestata a mio padre che ha un nucleo famigliare diverso dal mio come funziona? devo fare il passaggio di proprietà? se si devo essere proprietaria da quanto tempo?

    • c0cc0bill 11 Ottobre 2009 at 21:06

      Deve effettuare il passaggio di proprietà. Non è richiesta anzianità di possesso.

  • Michela 8 Ottobre 2009 at 16:39

    Vorrei acquistare un veicolo nuovo usufruendo degli incentivi di rottamazione. Farei rottamare l’auto intestata a mia mamma, defunta nel 2003, ereditata da mio papà, mia sorella e io (tre eredi) Non abbiamo mai fatto il passaggio di proprietà. Dobbiamo farlo (a nome mio) per godere degli incentivi di rottamazione o basta che gli altri due eredi atuocertifichino la rinuncia all’eredità?

    • c0cc0bill 8 Ottobre 2009 at 17:20

      Bisogna fare il passaggio di proprietà ed è necessario, per farlo, che gli altri due eredi dichiarino la rinuncia all’eredità.

  • miki 24 Settembre 2009 at 11:56

    Sapreste dirmi se è possibile rottamare un’ auto, per comprare una moto?

  • GEPO 17 Settembre 2009 at 08:26

    Ho un’autovettura del 1999 a gasolio e un vecchio fuoristrada/autocarro a gasolio. Se non si rottamano entro il 31/12/2009 con l’acquisto di una nuova auto, possono continuare comunque a circolare?
    Ovvero, se li rottamo entro quest’anno, posso usufruire dell’incentivo in vigore ora. Successivamente, ci saranno altre disposizioni che consentiranno di rottamarli con altri incentivi.
    Non è che dal 01/01/2010 non li potrò più usare.
    Grazie per il chiarimento.

  • Silvio 16 Settembre 2009 at 12:56

    Buongiorno,
    è possibile usufruire degli incentivi sulla rottamazione per acquisto auto rottamando un motociclo immatricolato prima del 31.12.1999?
    Grazie

    • c0cc0bill 16 Settembre 2009 at 13:09

      No, non è possibile.

  • Anonimo 13 Settembre 2009 at 16:48

    Buona sera vorrei sapere se è possibile rottamare un auto acquistata da poco o c’è qualche clausola che costringe per poter rottamare un auto il possedimento di almeno qualche tempo? grazie

    • c0cc0bill 13 Settembre 2009 at 18:32

      La rottamazione vale per veicoli immatricolati entro il 31 dicembre 1999.

  • danilo 2 Luglio 2009 at 22:41

    Buonasera,
    è possibile rottamare un autocarro (fiorino euro 0) per acquistare un’autovettura?

    • Angelo 15 Ottobre 2009 at 14:31

      Per Danilo ! io sono nella tua stessa situazione ma ahimè al contrario! Potremmo darci una mano, che ne dici?!

  • tano 30 Giugno 2009 at 13:15

    nel caso in cui dopo aver ritirato l’auto nuova dal conce usufruendo dell’incentivo rottamazione ed avendo consegnato certificato di proprietà e libretto originali del mezzo da rottamare(non marciante) lo stesso viene rubato, perdo i 1500 euro di incentivo statale o è il conce che deve risponderne visto che non ha ritirato il mezzo nonostante i miei solleciti a tal proposito?!

    • weblog admin 30 Giugno 2009 at 13:39

      Le automobili ritirate con gli incentivi fiscali devono essere rottamate (non rimesse in circolo nel mercato dell’usato). Credo che il “conce”, con il furto, si sia risparmiato un fastidio.

    • tano 1 Luglio 2009 at 14:58

      sarebbe a dire che io non devo stornare i 1500 euro di incentivo al conce o allo stato?

  • romano martini 5 Giugno 2009 at 17:50

    vorrei sapere:
    se il concessionario può eliminare lo sconto, già concordato avendo inserito nel contratto l’incentivo;
    se esiste un fondamento che l’acquisto con emissione di fattura a soggetto titolare di partita iva annulla il diritto alla fruizione dell’incentivo;

    • weblog admin 5 Giugno 2009 at 23:37

      Il beneficio della rottamazione è riservato a cittadini consumatori e non a professionisti. La rottamazione non può essere accompagnata da emissione di fattura a soggetto titolare di partita IVA.

  • maurizio 16 Maggio 2009 at 10:39

    Per l’aquisto di un nuovo furgone
    Vorrei sapere se vero che il furgone da rottomare deve essere intestato a me da almeno 6 mesi come qualche concessionario mi ha detto, oppure no.

    • weblog admin 16 Maggio 2009 at 13:01

      Mai sentito o letto di questo ulteriore requisito.

  • franco 7 Maggio 2009 at 11:07

    Si può rottamare un’auto per l’acquisto di una moto ?

    • weblog admin 7 Maggio 2009 at 13:16

      No.

    • Anonimo 27 Agosto 2009 at 12:00

      ma perche no? si rottama una vecchia auto e si compra una moto euro 3…cosi si inquina meno! mi sembra un controsenso…

  • destefanis giancarlo 29 Aprile 2009 at 08:06

    chi consegna al concessonario una vettura da demolire e ne acquista una nuova deve pagare solo le spese di radiazione dal pra ? chiedo questo in seguito alla richiesta del concessonario a pagare 250 euro per le spese di rottamazione.

  • PAOLO 23 Aprile 2009 at 14:43

    diversi concessionari di roma consultati x l’acquisto di uno scooter nuovo, mi hanno dettom che i 500 euro di contr. rottamazione non sono “netti” perche 60 euro sono a carico dell’acquirente.E’ vero?

    • weblog admin 23 Aprile 2009 at 16:23

      Per la rottamazione del vecchio veicolo. Sì, è così.

  • Ivan 15 Aprile 2009 at 12:25

    Dovrei acquistare un autoveicolo nuovo. Sapete dirmi se l’incentivo state di € 1.500 si applica anche per la rottamazione di un autocarro. Oppure devo necessariamente rottamare un autoveicolo?
    Grazie

    • weblog admin 15 Aprile 2009 at 16:50

      In caso di acquisto di autocarri nuovi di massa massima fino a 3.500 chilogrammi, di categoria “euro 4″ o “euro 5″, omologati dal costruttore per la circolazione mediante alimentazione, esclusiva o doppia, del motore con gas metano, e’ i benefici per la rottamazione prevedono un incentivo di 4.000 euro.

      Comunque c’è scritto nell’articolo …

    • Anonimo 7 Settembre 2009 at 13:31

      ahime ho appena scoperto che non si può in quanto anche se potrebbe sembrare LOGICO non è contemplato normativamente…cosi io ho deciso di non rottamare il mio autocarro e di conseguenza neppure comprare un auto nuova…

  • federico lussu 13 Aprile 2009 at 14:02

    Ma i benefici previsti per la rottamazione auto valgono anche nel caso di installazione di impianti a GPL o metano?

    • weblog admin 13 Aprile 2009 at 14:10

      Sì, perchè si tratta degli incentivi concessi gia’ da qualche anno dal Ministero per lo sviluppo economico – nella misura per il 2008 di euro 350 o 500 a seconda che venisse installato un impianto GPL o a gas – come sconto al momento della trasformazione.

      Dal 7 febbraio 2009, tali contributi diventano di:

      euro 500 per l’installazione di impianti a GPL
      euro 650 per l’installazione di impianti a GAS METANO

      Per queste agevolazioni sono fissati dei precisi limiti di spesa, raggiunti i quali il contributo non e’ piu’ erogabile. Tutte le informazioni al riguardo, con la lista degli installatori, possono essere trovate sul sito del consorzio ECOGAS.

  • giorgio t. 13 Aprile 2009 at 13:59

    Vorrei procedere all’acquisto di un autocarro. Su quale tipologia devo orientarmi volendo accedere ai benefici previsti per la rottamazione ?

    • weblog admin 13 Aprile 2009 at 14:08

      In caso di acquisto di autocarri nuovi di massa massima fino a 3.500 chilogrammi, di categoria “euro 4″ o “euro 5″, omologati dal costruttore per la circolazione mediante alimentazione, esclusiva o doppia, del motore con gas metano, e’ i benefici per la rottamazione prevedono un incentivo di 4.000 euro

  • marino calcaterra 13 Aprile 2009 at 13:55

    Io ho acquistato un’auto ecologica a metà gennaio.
    Ho perso il diritto a fruire degli incentivi per la rottamazione auto ?

    • weblog admin 13 Aprile 2009 at 14:05

      Il beneficio previsto per la rottamazione auto era stato già fissato a tutto il 2009.

      Ora, per gli acquisti dal 7 febbraio in poi valgono le cifre gia’ indicate nell’articolo, dovute all’introduzione del decreto legge 5/09, ma per il periodo precedente (2008 fino al 6 Febbraio 2009), rimangono validi questi incentivi, validi sia per le autovetture ecologiche sia per gli autocarri ecologici:
      .
      – 2.000 euro per veicoli con immissioni inferiori ai 120 gr di CO2 per km
      – 1.500 euro negli altri casi

  • silvy 13 Aprile 2009 at 13:52

    Il bonus rottamazione auto vale anche per i motorini?

    • weblog admin 13 Aprile 2009 at 14:03

      Per la rottamazione di un motociclo o ciclomotore di categoria Euro 0 od Euro 1 con acquisto di un motociclo nuovo Euro 3 di cilindrata fino a 400 cc e’ concesso un contributo di: 500 euro.
      Questa agevolazione vale per contratti stipulati dal 7 Febbraio 2009 al 31 Dicembre 2009, con immatricolazione eseguite entro il 31 Marzo 2010.

  • monia 9 Aprile 2009 at 13:13

    salve,ho un dubbio sull’acquisto di una vettura.Vorrei comprare una lancia ypsilon a breve,in modo da usufruire degli incentivi statali,dello sconto concessionari,etc…,ma ho visto che in autunno ci sarà il nuovo modello. Ora mi chiedevo:mi conviene comprare il modello vecchio,o aspettare il modello nuovo (col rischio che senza incentivi,mi costi un occhio?)

    • weblog admin 9 Aprile 2009 at 13:32

      Sicuramente gli incentivi resteranno validi fino al 31 dicembre.

      Quindi il consiglio è aspetta gli inizi di novembre e se vien fuori il modello nuovo lo compri, altrimenti decidi soluzioni alternative.

  • giorgio1977 12 Marzo 2009 at 13:04

    Salve,
    vorrei sapere se c’è l’obbligo di fornire al venditore l’intera macchina o basta consegnare le targhe,il libretto ed il certificato di proprietà. Possiedo una macchina d’epoca e sarei interessato a vendere i suoi pezzi agli amatori…
    Grazie per l’attenzione.
    Giorgio

    • c0cc0bill 12 Marzo 2009 at 13:28

      La rottamazione del veicolo può essere effettuata anche direttamente dal proprietario che può rivolgersi a un demolitore autorizzato. Per consentire il necessario collegamento tra la cessazione del veicolo rottamato e l’acquisto del veicolo nuovo, il soggetto che ha già provveduto alla rottamazione del veicolo è tenuto a produrre al venditore del veicolo nuovo, il certificato di presa in carico.

      Altri particolari qui.

  • bifulcomoto 10 Marzo 2009 at 18:37

    il rottamatore e specifico o un rottamatore affiliato a un ente

    • renzo 12 Marzo 2009 at 20:54

      sapreste dirmi se posso rottamare lo scooter euro 0 in Puglia,dato che vivevo lì, ottenere il certificato di rottamazione e la targa,e poi presentare il tutto ad un venditore a Milano? Ho già acquistato il nuovo scooter, ma ho difficoltà per il trasporto fino a Mmilano del mezzo da rottamare