Simonetta Folliero

Nella filiale della banca transalpina dovrebbero averle almeno indicato un motivo, anche se pretestuoso, per negare la chiusura del rapporto di conto corrente, mentre per dar corso ad una richiesta di chiusura del conto corrente via posta, di solito, è necessaria anche l’allegazione di una copia del documento di identità e/o del codice fiscale.

Comunque, in linea teorica, la banca francese potrebbe avvalersi della procedura finalizzata ad ottenere una ingiunzione di pagamento europea per controversie di modesta entità, potrebbe rivolgersi ad uno studio legale di diritto italiano per chiedere un decreto ingiuntivo nazionale oppure, semplicemente, affidarsi ad una società di recupero crediti per esigere quanto ritiene dovutole in via stragiudiziale.

Esclusa l’ultima fattispecie, in cui basterà contrastare l’invadenza degli addetti al recupero crediti e negare qualsiasi volontà di accordo transattivo, nei primi due casi sarà costretto ad opporsi al provvedimento giudiziale di ingiunzione presentando opposizione fondata sulla richiesta, rimasta inevasa, di chiusura del conto corrente.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca