Annapaola Ferri

Richiede la forma scritta (codice civile articolo 1350) il contratto di locazione di un bene immobile di una durata superiore a nove anni: dunque, pur non firmando niente, lei ha accettato il contratto di locazione pagando l’acconto (caparra confirmatoria).

Il codice del consumo (articolo 52) stabilisce che il consumatore dispone di un periodo di quattordici giorni per recedere da un contratto a distanza o negoziato fuori dei locali commerciali senza dover fornire alcuna motivazione e senza dover sostenere costi ulteriori.

Tuttavia, lo stesso codice del consumo, all’articolo 59, lettera n, esclude che si possa applicare il diritto di recesso, di cui all’articolo 52, per la locazione di alloggi per fini non residenziali (casa vacanze).

Fatte le dovute premesse, secondo l’articolo 1385 del codice civile, se la parte che ha pagato la caparra confirmatoria è inadempiente, l’altra può recedere dal contratto ritenendo la caparra.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca