Lilla De Angelis

Le somme da chiunque dovute a titolo di pensione, di indennità che tengono luogo di pensione o di altri assegni di quiescenza, non possono essere pignorate per un ammontare corrispondente alla misura massima mensile dell’assegno sociale, aumentato della metà. La parte eccedente tale ammontare è pignorabile nei limiti previsti dal terzo, quarto e quinto comma nonché dalle speciali disposizioni di legge.

E’ quanto dispone l’articolo 545 del codice di procedura civile: il che significa, per quanto la riguarda, che la sua pensione Italiana, sommata a quella tedesca (nonchè alla pensione svizzera) è praticamente impignorabile.

Il minimo vitale, pari all’assegno sociale aumentato della metà, serve come riferimento per stabilire la quota impignorabile di una pensione, ma non si tratta assolutamente di una prestazione previdenziale a cui si può aver diritto.

Peraltro, la legge la conosce benissimo pure l’INPS dal momento che non ha proceduto al recupero dell’indebito pensionistico con un prelievo alla fonte dell’assegno sociale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca