Lilla De Angelis

Se lei scegliesse (si tratta di una opzione virtuale che può essere esercitata automaticamente nella Dichiarazione Sostitutiva Unica ISEE) come residenza coniugale quella attuale, allora suo marito verrebbe cooptato nel suo nucleo familiare (quello della moglie), i cui componenti risulterebbero, pertanto, in numero di 7.

Ma, lei (la moglie) potrebbe anche scegliere come residenza coniugale quella del marito, ed in questo caso il suo nucleo familiare sarebbe composto da lei, la sua bambina, suo marito ed i soggetti risultanti dallo stato di famiglia di suo marito.

Tutto ciò indipendentemente dalla nascita di un figlio nell’ambito del matrimonio.

Per fruire delle sole prestazioni sociali previste per la bambina minorenne, tuttavia, nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ISEE anche il padre della bambina deve essere sempre considerato parte del nucleo familiare.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca