Riscossione coattiva esattoriale e pignoramento - Opposizione all'esecuzione e agli atti esecutivi

Nella riscossione coattiva esattoriale si può impugnare la cartella di pagamento, regolarmente notificata, al fine di contestare il diritto del creditore di procedere ad esecuzione forzata per vizi sostanziali. In pratica per:

  1. contestare la legittimità dell'iscrizione a ruolo del debito (omessa notifica dell'atto presupposto, cioè dell'avviso di addebito, del verbale relativo alla sanzione amministrativa, dell'avviso di accertamento non immediatamente esecutivo);
  2. eccepire l'intervenuta decadenza del diritto di pretendere l'importo preteso con la cartella esattoriale;
  3. documentare l'avvenuto pagamento di quanto preteso con la cartella esattoriale.

Nella riscossione coattiva esattoriale si può impugnare la cartella di pagamento regolarmente notificata, anche al fine di contestare la legittimità dello svolgimento dell'azione esecutiva, deducendo l'esistenza di vizi formali dell'atto.

Il giudice da adire per impugnare la cartella esattoriale dipende dalla natura del credito: per crediti di natura tributaria è competente la Commissione Tributaria Provinciale; per le sanzioni amministrative il giudice di pace; per crediti di natura contributiva il giudice del lavoro.

Solo nel caso di omessa notifica della cartella esattoriale, il debitore destinatario di un atto di pignoramento, indipendentemente dalla natura del credito azionato, può adire il giudice ordinario per esperire l'opposizione all'esecuzione ex articolo 615 del codice di procedura civile (per eccepire vizi sostanziali) oppure l'opposizione agli atti esecutivi ex articolo 617 del codice di procedura civile (per eccepire l'irregolarità della notifica o i vizi formali della cartella esattoriale).

Più precisamente, atteso che la correttezza del relativo procedimento è assicurata mediante il rispetto della sequenza procedimentale della notifica della cartella di pagamento e, se l'espropriazione non è iniziata entro un anno, della notifica dell'avviso contenente l'intimazione ad adempiere (avviso di intimazione) cui segue l'atto di pignoramento, l'omissione della notifica dell'uno e/o dell'altro degli atti presupposti costituisce un vizio procedurale che comporta la nullità dell'atto di pignoramento col quale inizia l'espropriazione forzata.

Quelli appena riportati sono, in sintesi, i contenuti della sentenza della Corte di cassazione 24235/15.

3 dicembre 2015 · Giorgio Martini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Riscossione coattiva esattoriale - Opposizione agli atti esecutivi ed opposizione all'esecuzione
Nell'ambito del procedimento di riscossione coattiva esattoriale, al fine di valutare se esperire opposizione all'esecuzione ovvero opposizione agli atti esecutivi, vanno considerati i motivi dell'opposizione. I rimedi di opposizione proponibili avverso la cartella esattoriale emessa per la riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie sono l'opposizione all'esecuzione ex articolo 615 codice procedura ...
Ruolo, estratto di ruolo e notifica della cartella esattoriale - Impariamo a conoscere gli aspetti peculiari che caratterizzano atti e procedure nel sistema di riscossione coattiva esattoriale
Ruolo Nel sistema della riscossione coattiva a mezzo ruolo (disciplinata dall'articolo 49 del DPR 602/1973), il diritto di procedere all'esecuzione dell'agente della riscossione si fonda su un peculiare e caratterizzante titolo esecutivo, rappresentato dal ruolo. Il ruolo non è altro che l'elenco dei debitori predisposto dall'ente creditore e trasmesso all'agente ...
Differenza fra opposizione ad esecuzione ed opposizione agli atti esecutivi
Il criterio distintivo fra l'opposizione all'esecuzione (articolo 615 del codice di procedura civile) e l'opposizione agli atti esecutivi (articolo 617 del codice di procedura civile) si individua considerando che con l'opposizione all'esecuzione si contesta il diritto della parte istante di procedere ad esecuzione forzata per difetto originario o sopravvenuto del ...
La cancellazione dei provvedimenti di ipoteca esattoriale e di fermo amministrativo non può essere richiesta al giudice ordinario con i rimedi della opposizione agli atti esecutivi
Essendo l'ipoteca esattoriale, così come il fermo amministrativo, una misura estranea all'espropriazione forzata, né l'una né l'altro vanno contestati dinanzi al giudice ordinario con i rimedi delle opposizioni esecutive. Pertanto, va altresì escluso che sia qualificabile come opposizione agli atti esecutivi, ai sensi dell'art. 617 del codice di procedura civile, ...
Opposizione all'esecuzione e opposizione agli atti esecutivi - differenze
L'opposizione all'esecuzione è volta a contestare il diritto di promuovere l'esecuzione per inesistenza, invalidità od inefficacia del titolo esecutivo e, in genere per sopravvenienza di fatti impeditivi od estintivi del diritto all'esecuzione. L'opposizione agli atti esecutivi attiene invece è volta, INVECE, a denunziare l'esistenza dei vizi formali degli atti compiuti ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su riscossione coattiva esattoriale e pignoramento - opposizione all'esecuzione e agli atti esecutivi. Clicca qui.

Stai leggendo Riscossione coattiva esattoriale e pignoramento - Opposizione all'esecuzione e agli atti esecutivi Autore Giorgio Martini Articolo pubblicato il giorno 3 dicembre 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 19 settembre 2017 Classificato nella categoria notifica della cartella esattoriale e degli atti impositivi in generale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca