Indice del post riscossione esattoriale » vi presentiamo il quadro generale

Riscossione esattoriale » Il quadro generale dopo il decreto del fare

Riscossione esattoriale da equitalia: dal blocco del pignoramento dell'abitazione principale, passando dal divieto di fermo amministrativo per i veicoli strumentali, fino al limite di un quinto al pignoramento dei beni indispensabili all'impresa e al professionista. Oltre la famosa nuova dilazione a 120 rate, ecco [ ... leggi tutto » ]

Procedure immobiliari e le modifiche alla riscossione esattoriale

Il divieto di espropriazione dell'abitazione principale, per crediti di natura esattoriale, opera in presenza di quattro condizioni. Innanzitutto, deve trattarsi dell'unico immobile posseduto dal debitore. Inoltre, il fabbricato deve avere destinazione catastale abitativa. Ne consegue che se il debitore abita in un immobile a uso ufficio la copertura non opera. L'immobile non deve però essere una casa di lusso, a prescindere dalla categoria catastale ufficiale, né appartenere alle categorie A8 (ville) o A9 ( castelli) ed il debitore deve avervi residenza anagrafica. L'abitazione principale è tuttavia ipotecabile in presenza di un debito a ruolo superiore a 20mila euro. La [ ... leggi tutto » ]

Aggiornamenti sulla riscossione esattoriale - pignoramenti mobiliari

Passando ai pignoramenti mobiliari, una novità riguarda il divieto di apposizione del fermo amministrativo per i veicoli strumentali all'impresa e alla professione. A questo scopo, il contribuente deve provare la qualifica di strumentalità entro 30 giorni dal ricevimento del preavviso di fermo. È stata inoltre recepita con estensioni la disciplina del Cpc in materia di pignoramento di beni indispensabili all'esercizio dell'impresa o della professioni. Questi sono infatti pignorabili nei limiti del quinto del loro valore, solo se l'ufficiale di riscossione non ha rinvenuto altri beni capienti, e anche se il debitore ha forma societaria ovvero presenta prevalenza del capitale [ ... leggi tutto » ]

Riscossione esattoriale - pignoramento stipendi e pensioni

Le somme dovute a titolo di pensione, di stipendio, di salario o di altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento, possono essere pignorate dall'agente della riscossione in misura pari ad un decimo per importi fino a 2.500 euro e in misura pari ad un settimo per importi superiori a 2.500 euro e non superiori a 5.000 euro. Resta ferma la misura di un quinto, se le somme dovute a titolo di pensione, di stipendio, di salario o di altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese [ ... leggi tutto » ]

Riscossione esattoriale - Il quadro normativo

Ecco, in sintesi, le novità del decreto «del fare» in materia di riscossione esattoriale. Divieto di pignoramento in presenza delle seguenti condizioni: unico immobile posseduto fabbricato con destinazione catastale abitativa immobile non di lusso né classificabile come A8 (ville) o A9 (castelli) immobile di residenza anagrafica del debitore Espropriazioni immobiliari: Elevazione dell'importo minimo del debito a ruolo da 20mila a 120mila euro Obbligo della preventiva iscrizione di ipoteca e del decorso di almeno sei mesi da questa In caso di vendita all'incanto, possibilità per il debitore di chiedere la stima dell'immobile da parte di un perito designato dal giudice [ ... leggi tutto » ]

20 novembre 2013 · Carla Benvenuto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post riscossione esattoriale » vi presentiamo il quadro generale. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Riscossione esattoriale » Vi presentiamo il quadro generale Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 20 novembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 settembre 2017 Classificato nella categoria iscrizione di ipoteca Inserito nella sezione pignoramento.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca