Il RIP (Registro Informatico dei Protesti) è un archivio pubblico consultabile da chiunque

Il RIP (Registro Informatico dei Protesti) è gestito dalle Camere di Commercio italiane ed ha dunque valenza nazionale.

Ma può essere consultato anche da una finanziaria francese. Ed è certo che io, in qualità di credit manager di una società francese, dovendo istruire un rapporto di solvibilità su un potenziale cliente di nazionalità italiana, andrei certamente a dare una sbirciatina al RIP.

10 ottobre 2012 · Genny Manfredi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il rip (registro informatico dei protesti) è un archivio pubblico consultabile da chiunque. Clicca qui.

Stai leggendo Il RIP (Registro Informatico dei Protesti) è un archivio pubblico consultabile da chiunque Autore Genny Manfredi Articolo pubblicato il giorno 10 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca