Rinegoziazione mutuo "secondo Tremonti" - Altroconsumo sostiene che non è conveniente


Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


Gli istituti di credito, che hanno aderito alla convenzione tra Abi e Governo dello scorso giugno per ridurre l’importo delle rate, stanno mandando in questi giorni le lettere con la proposta di rinegoziazione. Avete ricevuto la lettera e vi state chiedendo se conviene cambiare? Per Altroconsumo esistono possibilità più convenienti.

Secondo i calcoli di Altroconsumo, si finisce per spendere di più rispetto sia alla rinegoziazione tradizionale vis-à-vis con la propria banca, sia alla surrogazione (il trasferimento del mutuo a un’altra banca). Ma vediamo le due alternative alla “rinegoziazione Tremonti” consigliate nell’articolo che segue. L’articolo è, ovviamente, a cura di Altroconsumo.



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


22 Agosto 2008 · Piero Ciottoli




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su rinegoziazione mutuo "secondo tremonti" - altroconsumo sostiene che non è conveniente. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)