L'aggio è la commissione dovuta ad Equitalia per la propria attività di riscossione

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Ricordiamo, infatti, che l'aggio è la commissione, pagata in base a una percentuale sull'importo iscritto a ruolo, dovuta ad Equitalia per la propria attività di riscossione: è, praticamente, un ulteriore onere per il cittadino moroso.

Infine, in merito all'attività di assistenza, Equitalia ricorda le nuove iniziative realizzate nei primi sei mesi dell'anno in corso per intensificare la capacità di ascolto e di dialogo con i contribuenti:

  1. riorganizzazione e ampliamento della rete dello «Sportello amico», con l'apertura di nuovi «Sportelli amico imprese» in aree caratterizzate da insediamenti produttivi che, in periodi di crisi, possono aver bisogno di una adeguata finestra di dialogo con Equitalia;
  2. sottoscrizione di nuovi accordi con associazioni di categoria e ordini professionali per avere un dialogo costante con il mondo produttivo;
  3. miglioramenti sul fronte della semplificazione, con l'invio delle cartelle alle società e alle ditte individuali tramite PEC;
  4. ampliamento dei servizi disponibili sul sito di Equitalia: ora è possibile non solo consultare on-line la propria situazione debitoria, pagare gli importi dovuti, contattare il servizio contribuenti, ma anche richiedere on-line la sospensione di una cartella quando la richiesta degli enti creditori non è corretta.

10 ottobre 2014 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca