Richiesta di cambiali o assegni postdatati

Fino al 2004 usavo varie carte di credito che poi non sono più riuscita a pagare……erano 4 in totale.

Tre di queste dopo vari tentativi hanno ceduto il credito a delle società di recupero e con le quali ho trovato un’accordo: una ho ottenuto un saldo e stralcio e le altre due le pago a 50 euro al mese avendo io sia il quinto e il doppioquinto sulla busta paga e non avendo assolutamente nulla intestato a me…della serie se vogliono i soldi ho li prendono così o aspettano che finisca di pagare le due trattenute sulla busta paga (finisco entrambre nel 2017) e poi pignorarmi lo stipendio. Per quanto riguarda l’ultima carta di credito, che era della Diners, nel 2006 o 2007 ho ricevuto la visita di uno del recupero crediti e lui, vista la mia situazione, mi ha fatto scrivere una richiesta di rateazione a 50 euro al mese (e grazie a questo suo suggerimento ho trovato l’accordo con le altre due società). Non ho mai avuto risposta dalla Diners nè dal signore del recupero credito.

Ieri, quindi dopo 3 o 4 anni (non ricordo di preciso) mia madre (con la quale nel frattempo sono tornata a vivere) trova una busta anonima per me nella buca. All’interno un semplice bigliettino dove diceva che avevano della documentazione importante su di me e un nome e numero di cellulare. Telefono e mi dice che ora mai siamo in fase giudiziaria, che la Diners tre anni prima aveva ceduto il credito e che non avendomi mai trovata ora non si poteva fare nulla se non pagamenti di 100 euro con cambiali o assegni post datati….io mi sono subito rifiutata e poi parlando con questo signore le ho chiesto da quanto aveva la mia pratica e lui mi ha detto da tre giorni…..quindi lui mi ha subito trovata…quindi non ero sparita.

Ora vorrei incontrare questa persona per vedere questi fogli che dice che ha ma vi chiedo di dirmi se, secondo, il mio ragionamento che ora vi spego fila:

1)Ho già due trattenute sulla busta paga e mi risulta che per pignorarmi lo stipendio devono aspettare che finisca di pagare le due trattenute o al massimo bloccano una di queste trattenute per fare il pignoramento;

2)Non ho nulla di intestato, nemmeno la macchina…vivo nella casa di mia mamma……e lei non ha mai messo firme o altro per me

3)Nessuno mi può obbligare a fare cambiali o addirittura assegni post datati

quindi l’unica cosa che rischio è che nel 2017 mi pignorino lo stipendi di un quinto per recuperare la somma che a oggi si aggira sui 2800 euro…..così mi ha detto quello del recupero crediti…che dovrei vedere nei prossimi giorni.

Il mio ragionamento è giusto e cosa mi consigliate di fare….io sono disposta a pagare 50 eruo al mese (100 fra sei mesi quando finisco di pagare una delle tre carte di cui sopra)ma non con cambiali o assegni post datati….

Per fare una domanda agli esperti vai al forum

Per approfondimenti, accedi alle sezioni tematiche del blog

23 Novembre 2010 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Come pagare solo una parte del debito e vivere sereni …
In riferimento all'articolo pubblicato in un post precedente, avente ad oggetto la recensione del libro di Giampaolo Luzzi dal titolo "Come non pagare i debiti e vivere felici ... un lettore, Yuri, commenta: Il libro l'ho acquistato e letto. E' una cosa del tutto nuova e mi viene difficile spiegare la genialata di una cosa del genere. In sostanza nel libro, senza falsi moralismi e senza giudizi, ti mette in condizioni di decidere se vuoi pagare i tuoi debiti oppure no. Se non paghi sappi che ti accadono alcune cose. Te lo puoi permettere? Ma se decidi di pagare, ti ...

Siete indebitati e le società di recupero crediti vi perseguitano? Ecco come comportarsi
Ci riferiremo, tanto per fissare le idee, a debiti derivanti da acquisti effettuati avvalendosi di contratti di finanziamento per il così detto credito al consumo. La finanziaria, che non riesce a recuperare le somme erogate, non agisce direttamente contro il debitore. In genere non è organizzata, nè ha le competenze, per l'attività di esazione. Attraverso operazioni di factoring il credito viene allora ceduto alle società di recupero crediti. Chiameremo il nostro ipotetico debitore protagonista Pippo. Pippo ha comprato una cucina comprensiva di macchina del gas, frigorifero e congelatore. Con ripiani in marmo. Bene. Il tutto gli è costato 10 mila ...

Una guida di sopravvivenza per il debitore assediato
Non vorrei essere frainteso, dando la sensazione di voler asserire che le società di recupero credito operino in contesti fuori legge. Ma, anche se può sembrare un paradosso, è assolutamente certo che una delle armi di difesa più efficaci nelle mani del debitore perseguitato  consiste proprio nella scrupolosa e attenta istanza di applicazione delle leggi vigenti. Questo perchè, di solito, non viene data, nelle operazioni di cessione dei crediti, la giusta importanza alle carte. Carte non classificate che, in scatoloni abbandonati e in archivi improvvisati, trovano la loro ingloriosa fine. Nella convinzione (sbagliata)  da parte di molte società di recupero ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su richiesta di cambiali o assegni postdatati. Clicca qui.

Stai leggendo Richiesta di cambiali o assegni postdatati Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 23 Novembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)