Restituzione del bene concesso in comodato in caso di morte del comodatario

In caso di morte del comodatario, il comodante, pur in presenza di pattuizione di un termine negoziale finale, può esigere dagli eredi l'immediata restituzione del bene concesso in comodato. E' la legge (articolo 1811 del codice civile) ad escludere l'automatico obbligo di restituzione dopo la morte del comodatario, come anche affermato dalla giurisprudenza.

Il principio potrebbe riconoscere eccezione nell'ipotesi di una espressa, contraria pattuizione esplicitamente convenuta tra le parti.

Così ha stabilito la Corte di cassazione nella sentenza 20001/14.

7 ottobre 2014 · Rosaria Proietti

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su restituzione del bene concesso in comodato in caso di morte del comodatario. Clicca qui.

Stai leggendo Restituzione del bene concesso in comodato in caso di morte del comodatario Autore Rosaria Proietti Articolo pubblicato il giorno 7 ottobre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria donazioni e comodati Inserito nella sezione giurisprudenza del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca