Requisiti per il riconoscimento della pensione di invalidità

A far data dal 28 giugno 2013, il limite di reddito per il diritto alla pensione di invalidità (inabilità) in favore dei mutilati e degli invalidi civili, è calcolato con riferimento al solo reddito IRPEF del richiedente, con esclusione del reddito percepito da altri componenti del nucleo familiare di cui il soggetto interessato fa parte.

La nuova norma individua quindi, anche per la pensione di invalidità, nel solo reddito dell'invalido il parametro in base al quale verificare l'esistenza del diritto alla prestazione assistenziale e trova applicazione alle domande di pensione di inabilità in relazione alle quali non sia intervenuto provvedimento definitivo e ai procedimenti giurisdizionali non conclusi con sentenza definitiva alla data di entrata in vigore della presente disposizione.

In sostanza, solo successivamente al 28 giugno 2013 il riconoscimento del diritto alla pensione di invalidità è subordinato, oltre che dalla totale invalidità, anche dal possesso di un reddito personale dell'invalido (per il 2013 pari non superiore ad euro 16.127) mentre per il periodo previgente resta inalterato il riferimento necessario ai redditi IRPEF dell'invalido e del coniuge.

In conclusione, quindi:

  1. il riconoscimento del diritto alla pensione di invalidità è condizionato, a partire dal 28 giugno 2013, dal solo reddito personale IRPEF dell'invalido, mentre è escluso quello del coniuge,
  2. la disposizione si applica alle domande, amministrative presentate prima del 28 giugno 2013 ed a tutte le domande giudiziarie, non ancora definite;
  3. ove l'INPS, anteriormente a tale data, abbia erogato ratei di prestazione, sia in via amministrativa che in esecuzione di un provvedimento giudiziario, le somme percepite dall'invalido non vanno restituite a condizione che il reddito personale dell'invalido risulti inferiore al limite annualmente previsto.

Quelli appena esposti i contenuti dell'ordinanza numero 7956/15 della Corte di cassazione.

21 aprile 2015 · Marzia Ciunfrini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Attribuzione della pensione di invalidità - per il requisito reddituale conta l'anno da cui decorre la prestazione
Ai fini dell'accertamento del requisito reddituale previsto per l'attribuzione della pensione di inabilità deve farsi riferimento all'anno da cui decorre la prestazione e deve tenersi conto non solo del reddito personale dell'invalido, ma anche di quello eventuale del coniuge fino alla data di entrata in vigore del decreto legge 76/13 ...
Accesso alla pensione di invalidità - Dal 28 giugno 2013 si prende in considerazione il solo reddito del richiedente
La legge 99/13 dispone che il limite di reddito per il diritto alla pensione di inabilità in favore dei mutilati e degli invalidi civili è calcolato con riferimento al reddito agli effetti dell'IRPEF con esclusione del reddito percepito da altri componenti del nucleo familiare di cui il soggetto interessato fa ...
Pensione di invalidità civile » Se la domanda è ancora in sospeso per ottenerla va conteggiato il reddito personale
Pensione di invalidità civile: conta il reddito personale o quello familiare? Pensione di invalidità civile: va conteggiato il reddito personale e non quello familiare, se la domanda è ancora in sospeso. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione, con sentenza 21807/14. Secondo quanto si apprende dalla pronuncia in ...
Pensione ordinaria di invalidità e pensione di invalidità civile - Differenze
La pensione ordinaria di inabilità, prevista dell'articolo 2 della legge 222/1984, costituisce una prestazione di natura previdenziale, è collegata alla esistenza di un rapporto previdenziale, presuppone lo svolgimento di una pregressa attività lavorativa, ha come punto di riferimento la capacità lavorativa specifica dell'assicurato, è correlata alla impossibilità dello svolgimento in ...
Pensione di inabilità ed assegno di invalidità - Chiarimenti in tema di requisiti reddituali e di incollocazione al lavoro
In materia di pensione di inabilità prevista per gli invalidi civili totali e dell'assegno d'invalidità a favore degli invalidi civili parziali, il requisito economico ed il requisito della non collocazione al lavoro integrano un elemento costitutivo della pretesa, la cui prova è a carico del soggetto richiedente la prestazione. Per ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su requisiti per il riconoscimento della pensione di invalidità. Clicca qui.

Stai leggendo Requisiti per il riconoscimento della pensione di invalidità Autore Marzia Ciunfrini Articolo pubblicato il giorno 21 aprile 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 4 agosto 2017 Classificato nella categoria lavoro e pensioni Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca

Forum

Domande