Regione Lombardia – Bonus fino a 8.000 euro per rottamazione auto

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!




Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Buone notizie per gli automobilisti lombardi: la Regione ha infatti, investito circa 25 milioni di euro a fondo perduto tutti alla rottamazione. Si tratta di bonus cumulabili con gli incentivi statali. Insomma non è mai stato così conveniente cambiare macchina in 210 comuni.

COME FUNZIONA

Il nuovo bando del Pirellone allarga il novero dei destinatari: vi potranno accedere tutti i proprietari di automobili Euro 0 a benzina oppure Euro 0, Euro 1 o Euro 2 diesel destinate alla rottamazione.

Altro requisito per ottenere il bonus è il reddito: le fasce più deboli sono ovviamente maggiormente incentivate e indotte a comprare una nuova auto più ecologica o a trasformare la vecchia con l’impianto a gas.

I single destinatari degli incentivi non debbono guadagnare più di 20 mila euro.

Per una famiglia con due figli minori e due genitori che lavorano, il reddito limite per poter accedere agli incentivi è di 53.200 euro.

Questa soglia cresce se il numero di figli è maggiore (fino alla soglia ipotetica di 96 euro per una famiglia con otto figli) e anche, in misura superiore, se in famiglia ci sono disabili.

In dettaglio, ne ha diritto chi, in possesso delle caratteristiche già descritte, acquista una vettura, nuova o usata, elettrica, ibrida, a metano, a Gpl, bifuel (Gpl-benzina o metano-benzina) o a benzina di classe Euro 3 o superiore, che abbia emissioni di CO2 non superiori a 140 g/km.

È previsto inoltre un contributo di 600 euro per chi istalla sulla propria vettura a benzina, di qualsiasi classe, anche Euro 4, un impianto a Gpl o a metano.

Tale contributo potrà essere riconosciuto anche a chi farà montare sulla propria vettura diesel il dispositivo antiparticolato (quando sarà disponibile).

Il contributo sarà erogato in forma di voucher elettronico.

FACCIAMO DUE CONTI

Il bonus è pari a tremila euro ed è cumulabile con gli incentivi statali e con quelli per le vetture a gas.

Sommandoli ai 1.500 euro riconosciuti dallo Stato per la rottamazione e ai bonus governativi per le vetture a gas (1.500 o 2.000 euro per quelle a Gpl, 1.500 o 3.500 per quelle a metano), si arriva a scalare fino a ottomila euro dal prezzo di listino, cifra a cui va aggiunto lo sconto del concessionario.

Riccardo Capannelli

Articoli correlati:

Rottamazione auto Regione Lombardia – Requisiti e procedura per effettuare la richiesta del contributo
Precisazioni dell’ANCMA sugli ecoincentivi statali alla rottamazione

19 Marzo 2009 · Simone di Saintjust



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su regione lombardia – bonus fino a 8.000 euro per rottamazione auto. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • Anna 30 Novembre 2009 at 19:58

    una mia conoscente di anni 86 possiede una Alfa Romeo 33 del 1985 e, non potendo più guidarla per motivi di salute vorrebbe rottamarla. E’ possibile avere dei contributi anche non comperando un’altra macchina?
    Grazie

  • luca merolla 21 Ottobre 2009 at 19:11

    mi e arrivato il voucher il giorno dopo l’aquisto della macchina,ero in lista d’attesa,come lo incasso visto che la macchina l’ho pagata?ho qualche possibilita’ di farmi rimborsare dalla concessionaria?

  • gioachino 7 Aprile 2009 at 22:38

    cosa si deve fare per partecipare al bando del pirellone
    non so come iniziare . grazie

    • weblog admin 7 Aprile 2009 at 22:59

      COME SI OTTIENE IL CONTRIBUTO

      Nell’ottica di rendere piu snelle le procedure, il progetto prevede l’utilizzo di un Voucher telematico riconosciuto da Regione Lombardia. La regione si avvale della collaborazione dell’ACI di Milano.

      La procedura è stata chiarita: Basta collegarsi al sito di ACI Milano appunto, nella sezione dedicata a questi incentivi.

      Una volta li, si clicca su Nuova richiesta contributo e si segue la procedura guidata, compilando i campi richiesti.

      Tieni presente che per la compilazione saranno necessarie le seguenti informazioni

      * dati anagrafici, indirizzo, e-mail, numero telefonico e codice fiscale del richiedente;
      * codice fiscale di ogni componente il nucleo familiare del richiedente, come risultante dallo stato di famiglia;
      * eventuale presenza di un componente con handicap psicofisico permanente (art. 3, c. 3, legge 104/92) o con invalidità superiore al 66%, come da certificazione rilasciata da una struttura pubblica;
      * reddito familiare complessivo; (LORDO!)
      * dati del veicolo da rottamare o sul quale verrà installato l’impianto a metano/GPL o il dispositivo antiparticolato, ricavabili dalla carta di circolazione:- numero di targa
      – categoria del veicolo
      – direttiva europea antinquinamento di riferimento, se già vigente al momento dell’immatricolazione.

      In caso di disponibilità dei fondi stanziati, al termine della procedura guidata, sarà possibile stampare il voucher, l’autocertificazione del titolare del Voucher e la ricevuta per il titolare del Voucher.

      In questo articolo troverai tutte le informazioni che servono.

      Se i fondi fossero esauriti, si verrà invece inseriti in una lista d’attesa! Se dovessere ritornare disponibili dei fondi, le persone in lista d’attesa verranno avvisate tramite Email o sms.

      ATTENZIONE Il voucher vale 60 giorni! Alla scadenza è comunque possibile richiederne uno nuovo, però le richieste vengono accettate in base all’ordine cronologico con cui sono state presentate.





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!