Regione Lazio - un sito per il microcredito

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Più facile, nel Lazio, l’accesso al credito per i soggetti non bancabili

Non serve regalare pesce, bisogna insegnare a pescare” – così sostiene Muhammad Yunus – professore di economia del Bangladesh inventore del Microcredito e, per questo,insignito del Premio Nobel per la pace nell’anno 2006, dopo che l’Onu aveva formalmente riconosciuto l’anno 2005 ,come l’Anno Internazionale del Microcredito.

E’ necessario che le persone mettendo a frutto gli insegnamenti ricevuti o, comunque sfruttando le capacità di cui sono in possesso, lavorino al fine di produrre il reddito necessario al proprio sostentamento con continuità.

Sempre Yunus sostiene: “I poveri sono imprenditori nati perchè dall’esito delle loro attività economiche dipende la loro vita”

Tuttavia può accadere che la capacità di reddito a disposizione, in alcuni periodi particolari, non sia sufficiente per fare fronte alle spese necessarie per sè o per la propria famiglia.

Inoltre alcune particolari categorie di persone, per i motivi più disparati (es: reddito troppo basso, superamento dei limiti d’età, procedimenti penali a carico, sofferenze bancarie, protesti, ecc.) sono escluse dal circuito del credito bancario divenendo perciò soggetti non bancabili.

Pertanto, per aiutare le persone che si trovano temporaneamente in difficoltà e che sono escluse dal credito ordinario, la Regione Lazio, con la L.R. 10/06, aveva già istituito un Fondo (ormai esaurito) per il microcredito, concedendo loro piccoli prestiti.

Concedere credito alle persone vuol dire dare loro fiducia, non deve concretizzarsi in una pura transazione finanziaria, ma piuttosto arrivare a diventare un vero e proprio diritto ed, in quanto tale, spettante a tutti coloro che ne hanno realmente bisogno.

Affinché tutto ciò sia realizzabile, è condizione fondamentale del microcredito che il beneficiario senta il dovere di restituire il prestito ottenuto, come impegno sociale, morale e legale.

23 Luglio 2008 · Antonio Scognamiglio

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Prestito microcredito non rimborsato erogato da Regione Lazio - Finirò fra i cattivi pagatori?
Ho una domanda che mi affligge da tempo: tre anni fa firmai un contratto per un prestito microcredito Lazio per aprire un locale, il locale fu chiuso nel giro di un anno ho sempre pagato le rate in tempo ma ora mi ritrovo con dei casini e sono già tre mesi che non riesco a pagare e mi mancano ancora 4 anni. Se io non pago più risulto “cattivo pagatore” anche se il prestito è stato fornito dalla regione Lazio? Grazie ...

Microcredito per famiglie in difficoltà – accordo ABI e Conferenza Episcopale Italiana
Accordo quadro per un programma nazionale di microcredito rivolto alle famiglie in difficoltà a seguito della crisi economica tra la Conferenza Episcopale Italiana (di seguito CEI) rappresentata da S.Em. Cardinale Angelo Bagnasco e l'Associazione Bancaria Italiana (di seguito ABI) con sede legale in Roma, rappresentata dall'Avv. Corrado Faissola il Consiglio Permanente della CEI, riunitosi a Roma dal 23 al 26 marzo 2009, considerata la gravità e l'ampiezza della crisi finanziaria ed economica in atto, ha deliberato la costituzione di un fondo di garanzia a sostegno delle famiglie numerose o gravate da malattia o disabilità che abbiano perso ogni fonte di ...

Microcredito a Milano
Lo strumento del microcredito arriva in aiuto delle famiglie costrette a chiedere prestiti per le spese di casa, per rimborsare i debiti o per pagarsi le cure mediche; o degli imprenditori che, nonostante la crisi o per carenza di alternative, decidono comunque di rischiare e di avviare nuove attività. Nella capitale economica d'Italia sono questi i ritratti delle persone che, non potendo accedere per vari motivi ai circuiti tradizionali del credito, si sono rivolti al progetto “Microcredito Milano” della Fondazione Welfare Ambrosiano. Dal primo bilancio dell'attività della fondazione emerge una fotografia preoccupante della situazione delle famiglie milanesi nell'anno di crisi ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su regione lazio - un sito per il microcredito. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)