Le società di recupero crediti adottano approcci diversi verso il debitore




» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo



Non è che Santander sia meno comprensiva di Compass, o viceversa. Il diverso approccio che si può registrare nell’interlocutore è semplicemente dato da chi la contatta per conto di questa o quella società di recupero crediti chiamata a gestire, pro soluto o pro solvendo, il credito originariamente in capo alla finanziaria.

Molto probabilmente la persona che la contatta non è un avvocato. Ma questo, è un dettaglio irrilevante.

Se un creditore avvia una procedura giudiziale di recupero crediti nei confronti di un debitore nullatenente, il problema è solo del creditore. Aggiungerà altre spese al debito non rimborsato.

E il debitore non può certamente fare nulla per impedire al creditore di farsi del male.



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


29 Ottobre 2012 · Chiara Nicolai




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su le società di recupero crediti adottano approcci diversi verso il debitore. Clicca qui.

Stai leggendo Le società di recupero crediti adottano approcci diversi verso il debitore Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 29 Ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)