Recupero crediti - Le prassi scorrette più frequenti

Indice dei contenuti dell'articolo


Ecco le prassi scorrette più frequenti in materia:

  • utilizzare programmi computerizzati che a cadenza fissa contattano telefonicamente il cliente invitandolo a pagare;
  • minacce di azioni legali, reiterate, a cui non fa seguito alcun reale tentativo di percorrere la via giudiziale ordinaria;
  • visite ripetute di “riscossori” al domicilio dei consumatori;
  • finti atti di citazione (atti di citazione che convocano il consumatore avanti Giudici di Pace territorialmente incompetenti o, finti, nel senso che parte attrice non si costituisce);
  • buste di posta ordinaria di colore verde, che simulano le buste degli atti giudiziari

4 Settembre 2013 · Carla Benvenuto

Indice dei contenuti dell'articolo




Condividi il post e dona


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su recupero crediti - le prassi scorrette più frequenti. Clicca qui.

Stai leggendo Recupero crediti - Le prassi scorrette più frequenti Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 4 Settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria privacy e dignità debitore

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)