Cessione pro soluto dei crediti - Contrattualistica

Nel caso di cessione perfezionata mediante contratto registrato, l'adempimento della registrazione dovrà essere svolto entro il termine fisso di 20 giorni dalla data dell'atto, contro pagamento dell'imposta di registro che sarà commisurata al valore nominale delle partite cedute. La forma contrattuale dello scambio di corrispondenza, in genere preferita per la sua economicità, prevede invece le seguenti fasi:

o predisposizione della lettera di proposta di cessione a cura del cedente, contenente l'elenco dei crediti ceduti, ed invio per l'acquisizione della data certa;

o invio al cedente, da parte del cessionario, della lettera di accettazione della cessione pro-soluto;

o compilazione e sottoscrizione da parte del cedente delle notifiche ai debitori ceduti, che saranno inviate per conoscenza anche al cessionario e ad eventuali garanti;

o invio della nota di debito al cessionario, da parte del cedente, per regolare il corrispettivo pattuito ed esecuzione dei conseguenti adempimenti contabili (abbattimento dei crediti e fondi, radiazione dei cespiti);

o invio al cessionario, da parte del cedente, di tutta la documentazione relativa ai crediti ceduti. In proposito si osserva che alla luce della giurisprudenza, della dottrina e della prassi, i vizi rilevati e contestati dalla amministrazione finanziaria sono legati soprattutto a carenze riscontrate nella documentazione relativa ai crediti ceduti, che non consentirebbero al cessionario di attivare le iniziative finalizzate al recupero dei crediti.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca