Recupero crediti e rintraccio del debitore all'estero - indebitati.it

Recupero crediti e rintraccio del debitore all'estero – AIRE Anagrafe Italiani Residenti Estero

L'AIRE rappresenta, in pratica, l'unico anello di congiunzione fra ultimo comune italiano di residenza e il nuovo domicilio del debitore italiano all'estero. Le società di recupero crediti, pertanto, contattano l'anagrafe della residenza registrata sui moduli di richiesta prestito. Risalgono via via ai comuni dove il debitore si è eventualmente trasferito nel frattempo.

Giunti all'ultimo comune di residenza italiano, prima del trasferimento oltre confine, ottengono il domicilio all'estero del debitore. E così partono lettere di mora, ingiunzioni di pagamento, ecc. Non esiste privacy su questi aspetti. Al costo di una marca da bollo le società di recupero crediti possono richiedere il certificato di residenza di chiunque.

Ma è obbligatorio iscriversi all'AIRE? Pare di sì. Quelle che seguono le motivazioni addotte dalla Pubblica Amministrazione per la obbligatorietà dell'iscrizione.

Perché iscriversi all'AIRE e tenere aggiornata la propria posizione anagrafica?

  1. Solo il possesso di notizie complete ed aggiornate consente all'Autorità Consolare di assicurare ai connazionali i servizi richiesti, nonché al cittadino di esercitare pienamente i propri diritti, non ultimo quello relativo al voto per corrispondenza;
  2. I cittadini italiani stabilmente all'estero hanno l'obbligo per legge di iscriversi presso l'anagrafe del Consolato di effettiva residenza. L'iscrizione è gratuita. Il tempestivo aggiornamento dei propri dati anagrafici (indirizzo, matrimoni, nascite, etc.) consente la regolare erogazione e fruizione dei servizi consolari.

aire

Si ricorda inoltre che:

  1. I cittadini che trasferiscono la loro residenza da un Comune italiano all'estero devono farne dichiarazione all'Ufficio Consolare della circoscrizione di immigrazione entro NOVANTA GIORNI dalla immigrazione;
  2. I cittadini residenti all'estero che cambiano la residenza o l'abitazione devono farne dichiarazione entro novanta giorni all'UfficioConsolare nella cui circoscrizione si trova la nuova residenza o la nuova abitazione;
  3. In caso di dubbio o di risultanze contrastanti sulla fissazione della residenza all'estero, l'Ufficio Consolare, anchecon la collaborazione delle Autorità locali, accerta la veridicità della dichiarazione resa e provvede ai conseguentiadempimenti.
  4. I cittadini italiani hanno l'obbligo di iscriversi all'AIRE e solo ad essi sono riservati i servizi consolari che per legge sono erogabili a tale categoria (es: atti di cittadinanza etc., rinnovo e rilascio passaporto , certificato doganale per il rimpatrio , autentica di firme etc. etc.).

OBBLIGO E MODALITA’ DI ISCRIZIONE ALL'AIRE

Sono obbligati ad iscriversi all'AIRE dell'ultimo COMUNE DI RESIDENZA, con contestuale cancellazione dall'anagrafe della popolazione residente, tutti i residenti che si trasferiscono all'estero per un periodo di tempo superiore ai 12 mesi.

La dichiarazione di trasferimento della residenza all'estero può essere resa all'ufficio anagrafe dell'ultimo COMUNE DI RESIDENZA prima dell'espatrio oppure all'ufficio consolare competente per territorio entro 90 giorni dalla data di espatrio.

Nel caso in cui la dichiarazione di trasferimento della residenza all'estero sia stata effettuata presso l'ufficio anagrafe dell'ultimo COMUNE DI RESIDENZA, è sempre obbligatorio effettuare tale comunicazione anche all'ufficio consolare competente per territorio. Qualora, entro un anno dalla data di dichiarazione di espatrio effettuata presso l'ultimo COMUNE DI RESIDENZA non pervenga la conferma dell'avvenuto trasferimento di residenza all'estero, il dichiarante sarà cancellato dall'anagrafe dell'ultimo COMUNE DI RESIDENZA per irreperibilità ai sensi dell'articolo 11 del DPR numero 223/1989.

Sono iscritti all'A.I.R.E. anche i cittadini italiani nati e residenti fuori dal territorio nazionale, il cui atto di nascita sia stato trascritto in Italia e la cui cittadinanza italiana sia stata accertata dal competente ufficio consolare di residenza, oppure le persone che acquisiscono la cittadinanza italiana all'estero, continuando a risiedervi.

In questi due ultimi casi l'iscrizione all'A.I.R.E. può essere effettuata solo a seguito della trascrizione, nei registri di stato civile, dell'atto di nascita o dell'atto di acquisto della cittadinanza italiana e dopo aver ricevuto dall'ufficio consolare competente l'indicazione dell'esatto e completo indirizzo estero.

AGGIORNAMENTO DELL'AIRE

L'aggiornamento dell'A.I.R.E. dipende dall'interessato che deve comunicare al competente ufficio consolare, entro 90 giorni, ogni variazione di residenza, abitazione, stato civile (matrimoni, nascite, divorzi, ecc.) o l'eventuale perdita della cittadinanza italiana.

In caso di indirizzo incompleto o non aggiornato - anche per quanto riguarda le norme postali del paese estero di residenza - sarà impossibile esercitare il diritto di voto sia in caso di ricevimento della cartolina avviso o di ricevimento del plico elettorale (voto per corrispondenza).

CANCELLAZIONE DALL'AIRE

La cancellazione dall'AIRE può avvenire per: rimpatrio in Italia, morte, perdita della cittadinanza italiana ed irreperibilità presunta.

La cancellazione per irreperibilità presunta viene effettuata nei seguenti casi:

Per fare una domanda sul rintraccio anagrafico del debitore quando questi trasferisce all'estero la propria residenza, sulle procedure giudiziali ed extragiudiziali di recupero crediti, sul recupero crediti in generale e su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

30 luglio 2013 · Paolo Rastelli


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Come ti faccio sparire la debitrice dal rintraccio del recupero crediti
Le società di recupero crediti, per il corretto e proficuo svolgimento della propria attività, si trovano spesso di fronte all'esigenza di dover richiedere, agli uffici d'anagrafe, una verifica circa il luogo di residenza dei soggetti presso i quali devono riscuotere un debito. Nel caso in cui il debitore si sia ...
Rintraccio debitori - Come complicare le ricerche anagrafiche del creditore
Quando un soggetto, ed in particolare un debitore, si rende irreperibile presso la propria residenza anagrafica nel Comune A, tanto da essere cancellato da quei registri anagrafici e si trasferisce successivamente in altro Comune B, acquisendovi la residenza, il creditore si trova nell'impossibilità di risalire, consultando i registri anagrafici del ...
Rintraccio debitori nel recupero crediti - le certificazioni anagrafiche di residenza
Le società di recupero crediti, per il corretto svolgimento della propria attività, si trovano spesso di fronte all'esigenza di richiedere agli uffici delle anagrafi una verifica circa il luogo di residenza dei soggetti presso i quali devono riscuotere un debito. In proposito U.N.I.R.E.C. ha rilevato che le risposte alle suddette ...
La pensione sociale o assegno sociale agli extracomunitari
L'assegno sociale è una prestazione economica, erogata a domanda, in favore dei soggetti che si trovano in condizioni economiche particolarmente disagiate con redditi non superiori alle soglie previste annualmente dalla legge. Prima del gennaio 1996 veniva anche indicata come pensione sociale. Il diritto alla prestazione è accertato in base al ...
Recupero crediti - L'Antitrust sanziona ancora la prassi di notificare decreti ingiuntivi ed atti di citazione in giudizio presso un foro diverso da quello del debitore consumatore
Sanzioni per complessivi tre milioni e 310 mila euro sono state irrogate dall'Antitrust a tre compagnie assicurative. A giudizio dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM o Antitrust), le società hanno messo in atto pratiche commerciali scorrette, in quanto aggressive, per recuperare i propri crediti. La pratica commerciale oggetto ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su recupero crediti e rintraccio del debitore all'estero - indebitati.it. Clicca qui.

Stai leggendo Recupero crediti e rintraccio del debitore all'estero - indebitati.it Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 30 luglio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 2 ottobre 2017 Classificato nella categoria rintraccio del debitore nel recupero crediti Inserito nella sezione recupero crediti.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca

Forum

Domande