Indice del post recupero crediti e cessione – il factoring

Il factoring è una figura negoziale di matrice anglosassone. Con questo termine, si vuole indicare un particolare tipo di contratto con il quale un soggetto (che si chiama cedente) si impegna a cedere tutti i crediti presenti e futuri scaturiti dalla propria attività imprenditoriale ad un altro soggetto (il factor) il quale, dietro un corrispettivo, si impegna a sua volta a fornire una serie di servizi che vanno dalla contabilizzazione, alla gestione, alla riscossione dei crediti ceduti fino alla garanzia dell'eventuale inadempimento dei debitori, ovvero al finanziamento dell'imprenditore cedente sia attraverso la concessione di prestiti, sia attraverso il pagamento [ ... leggi tutto » ]

La cessione dei crediti non rappresenta il fine ultimo dell'accordo, ma lo strumento attraverso cui è possibile l’erogazione dei servizi da parte del factor. I crediti affidati in amministrazione al factor non devono di norma essere ceduti allo stesso; tuttavia nella maggior parte dei casi dietro il contratto di factoring si cela un’operazione di finanziamento dell'impresa cliente, infatti è prassi costante che il factor conceda all'impresa cliente anticipazioni sull’ammontare [ ... leggi tutto » ]

La cessione può avvenire in due modi differenti, pro solvendo e pro soluto. Vediamo come si caratterizzano queste due modalità di cessione del credito. pro solvendo: lasciando al cliente il rischio dell'eventuale insolvenza dei debiti ceduti; pro soluto: il factor si assume il rischio di insolvenza dei debiti ceduti ed in caso di inadempimento di questi ultimi non potrà richiedere la restituzione degli anticipi versati al cliente. La legge numero 52 del 1991 ha previsto l’istituzione di un albo delle imprese che praticano la cessione dei crediti d’impresa (albo tenuto a cura dalla Banca d'Italia). Tale legge non ha [ ... leggi tutto » ]

Le norme della legge numero 52 del 1991 si applicano alle cessioni verso corrispettivo di soli crediti pecuniari e quando sussistano le seguenti condizioni: che il cedente sia un imprenditore; che i crediti ceduti siano imputabili a contratti stipulati dal cedente nel corso della sua attività imprenditoriale; che il cessionario sia una società o un ente avente personalità giuridica. I contratti stipulati dalle società di factoring sono assoggettati alla disciplina sulla trasparenza delle operazioni bancarie e finanziarie prevista dal decreto legislativo numero 385 del 1993, in quanto dette società sono comprese tra i soggetti che esercitano professionalmente attività di [ ... leggi tutto » ]

14 giugno 2013 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Recupero crediti - la cessione pro soluto dei contratti di leasing
Le operazioni di cessione pro-soluto assumono sempre maggiore importanza nel panorama finanziario italiano e le imprese che fanno ricorso a questa tecnica sono ormai numerose. Le banche, di fatto, sono tra i principali fruitori di tale attività e ciò per finalità diverse. La funzione economica di un'operazione di tal genere ...
Crediti inesigibili e cessione pro soluto
COME NOTO, TUTTI I CREDITI CONCORRONO A FORMARE L'ATTIVO DEL BILANCIO - anche quelli che in realtà non vi concorrono per niente poichè sono inesigibili o considerati dubbi o persi. Poichè è chiaro che altrimenti il bilancio che li riporta nell'attivo non corrisponderebbe alla realtà, sarebbe falso - e ingannerebbe ...
Cessione crediti ed opponibilità al fallimento del cedente
Qualora il cessionario abbia pagato in tutto o in parte il corrispettivo della cessione ed il pagamento abbia data certa, la cessione è opponibile al fallimento del cedente dichiarato dopo la data del pagamento. La norma dispone anche che l'efficacia della cessione verso i terzi non è opponibile al fallimento ...
Recupero crediti cessione e due diligence
Cosa è la Due Diligence Due Diligence, letteralmente definibile come "dovuta diligenza o "attenzione particolare" o "cura scrupolosa" o come ampliamente la definiscono gli anglosassoni "financial investigation", non è altro che un rapporto chiaro e dettagliato circa una fattispecie di crediti, fermo restando che si parli di Due Diligence in ...
Cessione del credito - Inefficace se effettuata dopo il pignoramento
La cessione del credito è efficace nei confronti del debitore ceduto quando questi l'ha accettata o quando gli è stata notificata. Il codice civile aggiunge, inoltre, che il debitore non è liberato se paga al cedente pur essendo a conoscenza dell'avvenuta cessione. La disposizione, tuttavia, non autorizza a ritenere che ...

Spunti di discussione dal forum

Tutela per operazione di saldo e stralcio con società di recupero crediti
Il 02/07/2014 ricevo una raccomandata dalla Banca dell'Adriatico la quale mi comunica di aver ceduto il credito vantato nei miei confronti, compreso spese, interessi e quant'altro, nonchè le garanzie personali e reali alla Cessionaria Cross Factor SpA e che di conseguenza ogni versamento relativo al credito dovrà essere effettuato alla…
Il datore di lavoro attuale è obbligato a continuare la trattenuta per un prestito su cessione del quinto ottenuto e non rimborsato durante un precedente impiego?
In merito a questa precedente discussione, avrei bisogno ancora di chiarimenti e quindi ripropongo il quesito, dettagliandolo con ulteriori elementi. In un precedente lavoro, assunto a tempo indeterminato, avevo 2 trattenute in busta paga (una cessione e una delega), sono stato licenziato per giusta causa e adesso una società di…
Stipendio già pignorato per crediti alimentari su cui grava anche una cessione del quinto – C’è spazio per un pignoramento dovuto a debiti con la banca?
Sono dipendente pubblico con uno stipendio di 1500, cessione quinto 300, pignoramento alimento figli 500: totale trattenute 800 euro, mi restano 700 euro; considerate che una cessione delega di 300 mi è stata congelata dopo il pignoramento alimenti. Ho ricevuto decreto ingiuntivo per conto di una banca: chiedo se si…
Visura Centrale Rischi Bankitalia e probabile saldo stralcio fasullo
A novembre 2014 ero segnalato in CR banca d'italia da Findomestic per 9000 euro di sofferenza per due finanziamenti uno da 7200 e l'altro da 1800. Nel mese di dicembre ho fatto un saldo a stralcio di 1500 euro su quello da 7200, mentre il debito da 1800 euro è…
Calcolo della quota pignorabile dello stipendio per crediti ordinari
Vorrei chiedere, cortesemente, il calcolo da fare per sapere quale sarà l'importo massimo pignorabile dallo stipendio per crediti ordinari: Stipendio: 1700 euro al lordo di cessione del quinto. Cessione del quinto: 220 euro Importo massimo pignorabile: 340-220= 120 euro e corretto? Non abbiamo altri pignoramenti, nè per crediti alimentari nè…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post recupero crediti e cessione – il factoring. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Recupero crediti e cessione – il factoring Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 14 giugno 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria cessione dei crediti Inserito nella sezione recupero crediti.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca