Recupero crediti di società telefonica - iscrizione negli archivi

Vi contatto per avere un parere professionale riguardo un problema con un gestore di telefonia:

A giugno 2011 circa ho disdetto un contratto telefonia-web con infostrada. Il metodo di pagamento era addebito sul conto corrente.

A dicembre 2011 la euroservice group (società di recupero crediti?) mi contatta per dirmi che le ultime tre bollette risultano non saldate.

Controllo sul mio conto ed in effetti noto che quei soldi non sono mai stati prelevati. Chiedo quindi di inviarmi un riepilogo, numero di conto, ecc per saldare.

Mi arriva però, nel riassunto aziendale, una aggiunta di 18,48 euro di spese. Chiedo a cosa si riferiscano quelle “spese” dato che il mancato pagamento è stato una mancanza di wind e non mia, ma non ricevo nessuna risposta alle mie reiterate mail.

Da circa luglio 2012 il mio ragazzo inizia a ricevere delle chiamate con numero anonimo di una società di recupero crediti che chiede di contattarmi o di lasciare loro il mio recapito, ma lui non da nessuna informazione. Ad inizio settembre 2012 mi arriva al mio cellulare wind (che ho sempre avuto) la telefonata di un’altra società Parr crediti gestione crediti che mi dice che se non estinguo tutto si procede alle vie legali, e mi offrono uno sconto di 25 euro per il tempestivo pagamento entro 2 giorni a titolo di saldo e stralcio. chiedo loro quattro cose prima di procedere col pagamento, ovvero:
1 l’estratto cronologico del debito così da capire com’era e come si è evoluta la situazione.
2 Se il credito è stato ceduto
3 Proposta di accordo a saldo e stralcio scritta per email
4 E infine, se si sono astenuti dal fare segnalazioni nei confronti delle cd banche dati dei “cattivi pagatori” (Crif, Eurisc, ecc.) o, nel caso in cui tali segnalazioni siano già state fatte, che si obblighino nell’accordo a cancellarle

A tutto questo mi rispondono per mail che il mandato gli è stato dato da infostrada (senza nessun documento che lo attesti, solo le 3 fatture di wind infostrada) assieme ad un riassunto dell’accordo verbale della somma da pagare, e per quanto riguarda il punto 1 e 4 che non sono a conoscenza dei dati richiesti.

Come mi dovrei comportare? cosa dovrei fare volendo agire nel rispetto della legge ma con la tutela dei miei diritti?

p.s: aggiungo che non ho mai ricevuto alcun tipo di comunicazione circa la cessione del credito per telefono mail e tanto meno raccomandata AR.

Le società telefoniche non possono segnalare in centrali rischi finanziarie come CRIF, CTC, EXPERIAN

Le società telefoniche non possono segnalare in centrali rischi finanziarie come CRIF, CTC, EXPERIAN i soggetti che hanno registrato ritardi nel pagamento dei servizi erogati.

Se la pretesa del fornitore è giustificata, come mi sembra di capire, può effettuare il pagamento con l’unica cautela che l’intestatario del pagamento sia la società fornitrice dei servizi e non quella che ha in affidamento la gestione del recupero degli importi relativi a bollette non saldate.

9 Settembre 2012 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Debiti e società di recupero crediti – consigli da seguire se si decide di pagare 
Gentile debitore, se proprio ha intenzione di pagare, segua questi consigli: innanzitutto lei deve accertarsi che il soggetto a cui effettua i pagamenti sia legittimato alla riscossione del debito. Occorre dunque che le venga trasmessa copia conforme della documentazione attestante la cessione dei diritti dal creditore originario al soggetto giuridico con cui sta perfezionando il concordato. ...

Siete indebitati e le società di recupero crediti vi perseguitano? Ecco come comportarsi
Ci riferiremo, tanto per fissare le idee, a debiti derivanti da acquisti effettuati avvalendosi di contratti di finanziamento per il così detto credito al consumo. La finanziaria, che non riesce a recuperare le somme erogate, non agisce direttamente contro il debitore. In genere non è organizzata, nè ha le competenze, per l'attività di esazione. Attraverso operazioni di factoring il credito viene allora ceduto alle società di recupero crediti. Chiameremo il nostro ipotetico debitore protagonista Pippo. Pippo ha comprato una cucina comprensiva di macchina del gas, frigorifero e congelatore. Con ripiani in marmo. Bene. Il tutto gli è costato 10 mila ...

Cambiali ed assegni post datati - nelle mani delle società di recupero crediti nuocciono gravemente alla salute del debitore!
Sono protestata da quasi un anno e mezzo e non sono riuscita ancora a saldare il mio debito. Dopo lettere intimidatorie da parte delle societa recupero crediti, visite di procuratori ed agenti esattoriali, ufficiali giudiziari, sono ancora col dubbio di quanto possa ancora resistere all'avviso di un pignoramento e quanto possa restare ancora protestata. Il prestito è stato preso nel 2004, pagate solo 10 bolettini e basta. Quindi è stato cambializzato nel 2008, pagate 12 cambiali, scoperte 48 per un ammontare di 17000. Cosa ancora mi puo sucedere? risponde il consigliere debiti Intanto resta protestata per cinque anni dalla levata ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su recupero crediti di società telefonica - iscrizione negli archivi. Clicca qui.

Stai leggendo Recupero crediti di società telefonica - iscrizione negli archivi Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 9 Settembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)