Decreto ingiuntivo per debiti con la banca

Ho ricevuto un decreto ingiuntivo a data 2011 riguardante un debito contratto nel 1996 con Istituto Bancario San Paolo di Torino. E' possibile che non avendo potuto assolvere al debito di lire 2.500 (con rilascio di carta di credito) nei tempi stabiliti, la richiesta ad oggi del recupero credito sia di euro 4.616,66?? Non ho potuto opporre alcun ricorso poichè il mio debito era stato contratto a Milano, mentre il creditore aveva ceduto a varie società di recupero credito l'incarico delle somme dovute.

L'ultima società che ha emesso il decreto ingiuntivo ha sede a La Spezia, dove a causa di ulteriori costi mi è impossibile recarmi. Ora mi dicono che recupereranno il debito tramite la cessione del quinto dello stipendio. Avendo un reddito già gravato da altre trattenute a listino, cambiali, non avendo casa di proprietà, ne altre entrate poichè mia moglie è parzialmente invalida. Quale soluzione è possibile per non avere ulteriore aggravio sul reddito mensile??

Purtroppo, ad occhio e croce, l'attuale richiesta mi sembra plausibile. Per avere maggiore certezza sulla liceità del conteggio degli interessi e degli oneri a Suo carico, bisognerebbe che Lei chiedesse un e/c cronologico.

Se dovesse già avere un pignoramento in corso del quinto dello stipendio, operato da altri creditori privati, un ulteriore pignoramento non sarà possibile (se non fino a raggiungere il massimo di un quinto complessivo).

Le consiglio comunque di partecipare alle eventuali udienze fissate dal Giudice e di esporre la Sua condizione, il Giudice ne terrà conto.

Può provare, nonostante gli atti spiccati, a cercare un colloquio con il creditore, proponendo magari un piano di rientro agevolato.

27 febbraio 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Coesistenza fra pignoramento stipendio e cessione del quinto - calcolo delle quote pignorabili e cedibili
Cosa succede quando pignoramento dello stipendio e cessione del quinto si cumulano. Come si calcola la quota pignorabile quando il pignoramento dello stipendio è successivo ad una cessione del quinto. Le regole per determinare la quota cedibile che si applicano nel caso in cui, invece, la cessione del quinto dello ...
Pignoramento quinto stipendio » Anche per agenti di commercio
Non sussistono differenze tra dipendenti subordinati e parasubordinati: anche per gli agenti di commercio il pignoramento dello stipendio è valido solo nei limiti di un quinto. Gli emolumenti degli agenti di commercio possono essere sottoposti solo nel limite di un quinto e non per l'intera misura della retribuzione dovuta dal ...
Cessione del quinto dello stipendio - Vessatoria la clausola intesa a vincolare l'intero TFR a garanzia del finanziamento e non solo l'importo relativo al debito residuo
La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è una forma di credito ai consumatori non destinata in modo specifico all'acquisto di determinati beni o servizi. Il finanziamento può avere una durata massima di 120 mesi; il debitore si obbliga al rimborso del finanziamento attraverso la cessione volontaria al ...
Pignoramento dello stipendio o della pensione come consolidamento debiti
Vorrei illustrarvi la mia attuale situazione debitoria alquanto complessa: praticamente ho una cessione del quinto e un prestito delega sullo stipendio.   Poi in virtù di investimenti sbagliati e bisogni economici impellenti ho stipulato vari rid bancari. Di cui tre particolarmente onerosi. Riesco a pagare facendo i cosidetti salti mortali. ...
Pignoramento dello stipendio - Le nuove norme per crediti di natura esattoriale
La conversione in legge del decreto per la semplificazione degli adempimenti fiscali, contiene importanti novità in tema di pignorabilità di stipendi e pensioni. Il decreto introduce un limite di pignorabilità presso terzi per stipendi, salari o altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego parzialmente derogando, per la ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su decreto ingiuntivo per debiti con la banca. Clicca qui.

Stai leggendo Decreto ingiuntivo per debiti con la banca Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 27 febbraio 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria recupero crediti - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca