RC Auto - Accettazione di indennizzo ridotto e concorso di colpa


Il declassamento dell’assicurato nella scala delle classi di merito, in virtù della formula tariffaria bonus-malus­, esige l’accertamento che l’assicurato abbia causato o concausato per propria colpa un sinistro stradale, accertamento che va compiuto senza limitarsi a valutare se l’assicurato abbia, in conseguenza di quel sinistro, accettato dai responsabili un risarcimento parziale od integrale.

In pratica, non si può concludere che il concorso di colpa nel sinistro possa dedursi semplicemente dalla circostanza che l’automobilista abbia accettato dal proprio assicuratore un indennizzo ridotto. E, conseguentemente, non è possibile declassare l’assicurato nella scala delle classi di merito in virtù di un presunto contributo causale al sinistro.

Questo il principio di diritto enunciato dai giudici della Corte di cassazione nell’ordinanza 19058/2016.

30 Settembre 2016 · Giuseppe Pennuto



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su rc auto - accettazione di indennizzo ridotto e concorso di colpa. Clicca qui.

Stai leggendo RC Auto - Accettazione di indennizzo ridotto e concorso di colpa Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 30 Settembre 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 18 Maggio 2017 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)