Ravvedimento operoso - campo di applicazione della riduzione ad un nono delle sanzioni

Più in particolare, nella Circolare 23/E dell'ADE viene individuato l'esatto campo di applicazione della riduzione a un nono del minimo della sanzione in caso di regolarizzazione degli errori e delle omissioni; anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avvenuta entro il novantesimo giorno successivo al termine per la presentazione della dichiarazione, ovvero, quando non è prevista dichiarazione periodica, entro novanta giorni dall'omissione o dall'errore.

Il quadro può essere così sintetizzato:

  1. la riduzione a un nono del minimo della sanzione trova applicazione anche con riferimento a tributi diversi da quelli amministrati dall'Agenzia delle Entrate, inclusi i tributi locali e regionali e le tasse automobilistiche;
  2. la riduzione a un nono del minimo della sanzione deve essere intesa come un'ipotesi di regolarizzazione “intermedia” tra il c.d. ravvedimento breve nei 30 giorni e quello più ampio;
  3. in relazione agli omessi gli omessi versamenti, la riduzione a un nono del minimo della sanzione è da considerarsi una possibilità ulteriore rispetto a quella che permette la regolarizzazione entro trenta giorni dalla commissione della violazione. Per tali violazioni i 90 giorni entro cui ravvedersi, come specificato dalle Entrate, decorrono dal termine di scadenza del versamento;
  4. in relazione alle violazioni commesse mediante la presentazione della dichiarazione, la riduzione a un nono del minimo della sanzione rappresenta una specifica ipotesi di ravvedimento, con decorrenza dalla scadenza del termine di presentazione della dichiarazione;
  5. in relazione a tutte le violazioni diverse da quelle precedenti, la riduzione a un nono del minimo della sanzione costituisce una nuova ipotesi di riduzione sanzionatoria analoga, nella tempistica, a quella prevista per gli omessi versamenti (regolarizzazione da effettuare entro 90 giorni dalla commissione della violazione).

11 giugno 2015 · Giorgio Martini

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca