La facoltà di concedere rateazioni attribuita all'agente della riscossione riguarda anche i debiti contributivi?

La facoltà di concedere rateazioni attribuita all'agente della riscossione riguarda anche i debiti contributivi o per quelli la legge 31/2008 non modifica nulla?
Ringrazio per l'attenzione
Luca Fortini

La norma sembra applicabile anche ai crediti Inps. Tuttavia è in corso un approfondimento congiunto con l'Inps sulle modalità di attuazione della norma. Per trovare una soluzione a favore dei contribuenti. Sull'intero impianto della norma è, comunque, in corso un approfondimento anche con l'Agenzia delle Entrate.

La novità del milleproroghe si applica anche quando il debito della cartella è relativo a multe non pagate e quindi l'ente impositore è diverso dallo stato?

La disposizioni del “milleproroghe” in materia di riscossione riguardano tutti i crediti iscritti a ruolo. Con riferimento alla rateazione, tuttavia, gli enti creditori diversi dalle amministrazioni statali, dalle agenzie istituite dallo Stato, dagli enti pubblici previdenziali e dalle Autorità indipendenti possono adottare specifiche regole per la dilazione delle somme da essi iscritte a ruolo.

Per fare una domanda sulle procedure giudiziali ed extragiudiziali di recupero crediti, sul recupero crediti in generale e su tutti gli argomenti correlati all'articolo, clicca qui.

16 ottobre 2008 · Paolo Rastelli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Sospensione della riscossione coattiva esattoriale per debiti previdenziali - anche l'INPS si adegua
La legge di stabilità 2013 - legge 24 dicembre 2012, numero 228 - ha introdotto importanti novità in tema di riscossione dei tributi introducendo all'articolo 1, commi da 537 a 543 un procedimento, ad iniziativa del contribuente, che regola la sospensione della riscossione da parte degli Agenti della Riscossione (AdR). ...
Regime transitorio di prescrizione per crediti contributivi INPS
Ove una nuova legge stabilisca un termine di prescrizione più breve di quello fissato dalla legge anteriore, il nuovo termine si applica anche alle prescrizioni in corso, ma decorre dalla data di entrata in vigore della legge che ne ha disposto l'abbreviazione e, naturalmente, questo principio si applica solo alle ...
Nullità della cartella esattoriale
Con l'ordinanza numero 377/2007 i giudici costituzionali avevano affermato che l'indicazione del responsabile del procedimento fosse un "adempimento di non scarsa utilità", correlato al diritto di difesa del cittadino e al buon andamento della Pubblica Amministrazione. Da questa ordinanza diverse Corti di merito avevano tratto spunto per arrivare a sancire ...
L'ente previdenziale può notificare la cartella esattoriale al debitore anche se ha già ottenuto un decreto ingiuntivo
Nessuna norma impedisce all'ente previdenziale di avviare la procedura di riscossione mediante iscrizione a ruolo ed emanazione della relativa cartella esattoriale, ancorché l'ente previdenziale abbia già ottenuto un titolo esecutivo giudiziale. Il principio è stato affermato dalla Corte di Cassazione, con sentenza 21239/14. Secondo quanto disposto dai giudici della Suprema ...
Compensare debiti contributivi con false indennità corrisposte al lavoratore configura il reato di truffa
Integra il delitto di truffa la condotta del datore di lavoro che, per mezzo dell'artificio costituito dalla fittizia esposizione di somme dichiarate come corrisposte al lavoratore, induce in errore l'INPS sul diritto al conguaglio di dette somme, invero mai corrisposte, realizzando così un ingiusto profitto e non già una semplice ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la facoltà di concedere rateazioni attribuita all'agente della riscossione riguarda anche i debiti contributivi?. Clicca qui.

Stai leggendo La facoltà di concedere rateazioni attribuita all'agente della riscossione riguarda anche i debiti contributivi? Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 16 ottobre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 26 dicembre 2016 Classificato nella categoria recupero crediti - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca