Quando scappare dai creditori non serve a nulla

Gentiluomini come il Suo ex senz’altro è meglio perderli che trovarli. Senz’altro si deve rivolgere senza indugio ad un legale per il mantenimento del figlio, cui il padre dovrà provvedere o altrimenti incorrerà in sanzioni civili e penali. Per quanto riguarda i finanziamenti, purtroppo le finanziarie non riuscendo a reperire l'obbligato principale hanno tutto il diritto di rivalersi su di Lei in quanto obbligata in solido. In teoria potrebbero anche arrivare al pignoramento dell'immobile se è di Sua proprietà, ma i tempi non sono brevi. E' anche vero che purtroppo finirà - anzi probabilmente è già finita - segnalata nelle centrali rischi (insieme al Suo ex). Quando andrà dal Suo avvocato esponga anche questa faccenda, se andrete davanti al Giudice questi potrebbe alzare l'assegno di mantenimento del figlio.

Nell'immediato scriva subito una lettera a tutte le finanziarie dove espone a chiare lettere la Sua situazione, e i tentativi che sta facendo per farvi fronte. In sostanza scappare nel Suo caso non serve a nulla.

Ma la soluzione vera al problema potrà trovarla solo se riuscirà a trovare un lavoro.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

19 settembre 2010 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mantenimento » Stop per il figlio trentenne universitario dotato di patrimonio personale
Stop al mantenimento per il figlio trentenne universitario dotato di patrimonio personale. Infatti, non sussiste l'obbligo paterno di sostentamento nei riguardi del figlio ultratrentenne universitario dotato di patrimonio personale. Inoltre, il trasferimento in una sede diversa dal luogo di residenza familiare del figlio per studiare toglie alla ex il diritto ...
La prescrizione per il diritto al mantenimento del figlio decorre dal riconoscimento o dalla dichiarazione di genitorialità
Il codice civile dispone che il figlio ha diritto di essere mantenuto, educato, istruito e assistito moralmente dai genitori, nel rispetto delle sue capacità, delle sue inclinazioni naturali e delle sue aspirazioni. Il figlio ha, altresì, diritto di crescere in famiglia e di mantenere rapporti significativi con i parenti. L'obbligo ...
Cessa l'obbligo al mantenimento del figlio studente universitario fuori corso
Il dovere di mantenimento del figlio maggiorenne cessa ove il genitore onerato dia prova che il figlio abbia raggiunto l'autosufficienza economica oppure quando il genitore provi che il figlio, pur posto nelle condizioni di addivenire ad una autonomia economica, non ne abbia tratto profitto, sottraendosi volontariamente allo svolgimento di una ...
Separazione e divorzio - Se la casa familiare non è assegnata al coniuge affidatario il canone ricavabile dalla locazione dell'immobile deve integrare l'assegno di mantenimento
Nel giudizio di separazione e divorzio, i provvedimenti necessari alla tutela degli interessi morali e materiali della prole, tra i quali rientrano anche quelli di attribuzione e determinazione di un assegno di mantenimento a carico del genitore non affidatario, possono essere adottati d'ufficio. In particolare, in materia di assegno di ...
Assegno di mantenimento - accordi e validità
Un assegno di mantenimento, concordato in epoca successiva al provvedimento che omologa le condizioni di separazione, è comunque valido. In tema di separazione personale, le modificazioni pattuite dai coniugi in relazione all'assegno di mantenimento successivamente all'omologazione, trovando fondamento nell'articolo 1322 del Codice civile, devono ritenersi valide ed efficaci, anche a ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su quando scappare dai creditori non serve a nulla. Clicca qui.

Stai leggendo Quando scappare dai creditori non serve a nulla Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 19 settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca