Quando il debitore è benestante

Può finire male con il pignoramento e la vendita all'asta di beni mobili ed immobili del debitore. Particolare rilevanza assumono l'espropriazione della casa di proprietà ed il pignoramento del quinto dello stipendio del debitore, se questi è un lavoratore dipendente. Ma è anche possibile bloccare e svuotare il conto corrente intestato al debitore.

In ogni caso si resta segnalati alla Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF) per tre anni a partire dalla scadenza del contratto di finanziamento. Oppure per tre anni a partire dall'ultima comunicazione di messa in mora del creditore.

In pratica si rischia di non poter accedere ad ulteriori finanziamenti vita natural durante.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 settembre 2010 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su quando il debitore è benestante. Clicca qui.

Stai leggendo Quando il debitore è benestante Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca