Quando il datore di lavoro approfitta del sovraindebitamento del proprio dipendente

A quanto pare Le hanno pignorato il conto corrente, e non lo stipendio. Purtroppo tale procedura non tiene conto delle esigenze della famiglia, ed è inutile ipotizzare anche la possibilità di un ricorso, visti i tempi necessari (arriverebbe prima lo stipendio successivo che l'esito della procedura).

Perchè licenziarsi? Non potrebbe chiedere semplicemente un anticipo sulla liquidazione? Mi pare che il Suo datore di lavoro si stia approfittando del Suo disagio per metterLa alla porta...

Per fare una domanda agli esperti vai alforum

Per approfondimenti, accedi allesezioni tematiche del blog

28 novembre 2010 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su quando il datore di lavoro approfitta del sovraindebitamento del proprio dipendente. Clicca qui.

Stai leggendo Quando il datore di lavoro approfitta del sovraindebitamento del proprio dipendente Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 28 novembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 22 gennaio 2017 Classificato nella categoria attualità e riflessioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare qui. Per accedere con credenziali Facebook puoi cliccare qui.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca