Qual è esattamente la procedura che il contribuente debitore deve seguire per richiedere la rateizzazione delle cartelle?

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Qual è esattamente la procedura che il contribuente debitore deve seguire per richiedere la rateizzazione delle cartelle? E’ prevista la predisposizione di appositi moduli? Sarà Equitalia a invitare il contribuente a eventuale rateizzazione?

Complimenti per il servizio e distinti saluti

Paolo Bellagamba – Torino

Per chiedere la rateazione delle somme iscritte a ruolo, il contribuente deve presentare un’istanza al competente agente della riscossione, documentando la temporanea situazione di obiettiva difficoltà.

A breve Equitalia predisporrà apposita modulistica per le richieste di rateazione.

Per porre una domanda sulla notifica, il pagamento e la dilazione della cartella esattoriale; sul pignoramento esattoriale, il fermo amministrativo e l’iscrizione ipotecaria; e su qualsiasi argomento correlato all’articolo, clicca qui.

19 Ottobre 2008 · Paolo Rastelli



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Argomenti correlati: 

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su qual è esattamente la procedura che il contribuente debitore deve seguire per richiedere la rateizzazione delle cartelle?. Clicca qui.

Stai leggendo Qual è esattamente la procedura che il contribuente debitore deve seguire per richiedere la rateizzazione delle cartelle? Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 19 Ottobre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 21 Settembre 2017 Classificato nella categoria cartelle esattoriali - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!