Purtroppo dallo scorso anno sono rimasta senza lavoro ed ho pagato finchè ho potuto, maggio scorso

Salve, ho una carta di credito revolving di una famosa banca e finanziaria da diversi anni ed ho sempre pagato puntualmente le rate mensili. Purtroppo dallo scorso anno sono rimasta senza lavoro ed ho pagato finchè ho potuto, maggio scorso. Da allora sono iniziate le telefonate del loro call center, mediamente 5 o 6 al giorno, sempre da persone diverse, non si qualificano mai, e scortesi, alle quali ho chieto un indirizzo dove poter inviare una raccomandata per spiegare e documentare la mia attuale situazione, visto che l’unico indirizzo che forniscono è di una casella postale dove non accettano raccomandate, ma mi rispondono che non posso inviare nessuna lettera ma solo parlare al telefono. L’ultima, stamattina, alla mia ennesima richiesta mi ha riattaccato il telefono in faccia urlandomi “peggio per lei”!!! Vorrei sapere se è normale non poter avere una comunicazione epistolare con una banca che è una delle più grandi d’Europa e soprattutto cosa dovrei fare secondo Lei? Sono stanca di dover ogni volta raccontare al telefono i fatti miei a persone sconosciute e sempre diverse! La ringrazio in anticipo.

Inutile tentare di spiegare ad operatori di un call center, interno alla “famosa” banca”, la propria situazione economica e le proprie difficoltà.

Come in ogni guerra fra poveri che si rispetti, si tratta di persone che cercano di strappare la provvigione legata all’importo che eventualmente verserai in seguito alle loro pressanti richieste. Non hanno rispetto nè sensibilità verso gli altri. Ma bisogna compatirli.

Quindi adesso ti metti tranquilla. Non spieghi più nulla a nessuno via telefono. E prima che lo facciano loro sei tu che devi chiudere la comunicazione, non prima di averli minacciati di denuncia penale per molestie.

Perchè nessuno può permettersi di trattare così un debitore in difficoltà.

Poi aspetti la prima raccomandata AR dell’ufficio legale della “famosa banca” e/o della società di recupero crediti a cui lo stesso sarà ceduto.

Allora, e solo allora, scriverai una lettera in cui spiegherai la tua situazione chiedendo un piano di rientro che sia sostenibile.

E, se vorrai, ne riparleremo.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

20 Settembre 2010 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Detrazione coniuge a carico che l'anno scorso ha trovato lavoro
Ho fatto richiesta alla mia azienda per considerare il mio coniuge a carico in quanto disoccupato. Nel corso dell'anno ha poi trovato un tirocinio (io ho percepito per tutto l'anno la detrazione richiedendo la cancellazione dal 1.1.2019). Adesso è arrivato il suo cud ed il reddito imponibile risultante è pari a 3190 euro. Nel mio cud invece risulta una detrazione oneri per carichi di famiglia pari a 632€. Come devo comportarmi? Considerando che devo integrare il precompilato online per le detrazione dell'affitto. ...

Quali sono i possibili motivi per cui avviene lo svincolo di somme precedentemente prelevate dallo stipendio?
Dal mese di novembre 2018, l'azienda per cui lavoro a seguito di un precetto a me notificato in data 28/10/2018, opera sulla mia busta paga la trattenuta di 1/5 sul netto del mio stipendio. Tutto ciò è avvenuto senza che mi fosse stato notificato l'atto di pignoramento, perciò non ho mai saputo la data dell'udienza e l'importo preciso oggetto del debito. Circa un mese fa ho chiesto all'amministrazione della mia azienda se gentilmente potevano farmi avere la copia dell'atto di pignoramento per la quale stavano operando le trattenute. Prima mi dissero di rivolgermi ad un avvocato oppure di recarmi in ...

Sono nullatenente e fra poco non avrò più nemmeno il lavoro - In che modo potrebbe agire un creditore nei miei confronti?
Mi trovo in questa situazione: posso contare su uno stipendio, che mi permette di sopravvivere, contratto a tempo determinato forse sino a marzo, ho diverse esposizioni con finanziarie e un conto corrente con fido praticamente sempre utilizzato al limite. Mi aspetto a breve l'inizio di procedure che porteranno al pignoramento, non ho beni immobili, vivo in affitto, e non ho beni mobili, tipo gioielli, oro o altri oggetti di valore, in che modo potrebbe agire un creditore nei miei confronti? ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su purtroppo dallo scorso anno sono rimasta senza lavoro ed ho pagato finchè ho potuto, maggio scorso. Clicca qui.

Stai leggendo Purtroppo dallo scorso anno sono rimasta senza lavoro ed ho pagato finchè ho potuto, maggio scorso Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 20 Settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)