Bisogna attendere che sia passato un anno dal protesto e chiedere la riabilitazione

Il pagamento tardivo (entro 60 giorni dalla scadenza dell'assegno) è finalizzato ad evitare la revoca di sistema (iscrizione in CAI e divieto di emettere ulteriori assegni per un minimo di sei mesi). Il pagamento tardivo non evita, necessariamente, il protesto.

A questo punto il danno è fatto, anche se ne avete evitato una parte. Non potete fare altro che aspettare che trascorra un anno e chiedere la riabilitazione.

22 ottobre 2012 · Piero Ciottoli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca