Protesto assegno e iscrizione Cai

Protesto assegno e iscrizione CAI

Nel mese di Luglio 2007 sono stato protestato per un assegno con difetto di provvista. L'importo facciale dell'assegno l'ho pagato dopo alcuni giorni (una settimana grosso modo), ma non ho mai pagato la penale del 10% e gli interessi, in quanto trattavasi di una cifra importante.

Ieri ho chiesto alla mia banca il carnet degli assegni, e l'operatore mi dice che non posso averlo, perchè sono iscritto negli archivi CAI. Lo stesso operatore mi ha rimandato dal direttore della banca, il quale facendo controlli più accurati, mi dice che il carnet non mi può essere rilasciato, non perchè c'è ancora l'iscrizione nel registro dei protestati, ma perchè c'è un blocco amministrativo (come dice il direttore, una qualche pendenza come ad esempio con l'Agenzia delle Entrate).

Io ho fatto una visura online, l'assegno era datato 11/07/2011, l'iscrizione al registro è avvenuto il giorno 08/08/2011.

Come devo comportarmi?

E' vero che l'Agenzia delle Entrate o qualsiasi voglia ente, anche se c'è una pendenza, può non farmi avere il carnet degli assegni?

Oppure il direttore ha preso una grossa cappellata, ed ha confuso fischi x fiaschi?

La cosa che più mi demoralizza, è che x un errore di conteggio di giorni, avvenuto 5 anni fa, vengo ancora trattato come un lebbroso, o forse anche peggio.

C'è da dire che proprio con questa banca, ho appena saldato un mutuo e con pagamenti tutti regolari... ditemi voi... forse in Italia non si può più lavorare onestamente?

Il mancato pagamento della penale prevista ha comportato la segnalazione del suo nominativo al prefetto

Il mancato pagamento della penale prevista nella misura del 10% e degli interessi entro i 60 giorni dalla presentazione dell'assegno non pagato per difetto di provvista, ha comportato la segnalazione del suo nominativo al prefetto.

Il quale, quando l'omissione si verifica, emette a carico del titolare del conto corrente una sanzione pecuniaria (amministrativa) e l'ulteriore divieto (amministrativo) di emettere assegni per un periodo di tempo variabile che va dai due ai cinque anni (dipende dall'importo dell'assegno scoperto).

11 settembre 2012 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Protesto di un assegno – come il creditore può recuperare il credito e il debitore limitare il danno
A chiunque può capitare di emettere un assegno parzialmente o totalmente a vuoto, e c'è sempre il malcapitato che lo riceve in pagamento. In questi casi, il più delle volte, non si sa cosa fare. E' utile e conveniente per il creditore procedere al protesto dell'assegno? E quali sono le ...
Assegno - scoperto, protesto, postdatato
Un assegno bancario è un titolo di credito contenente l'ordine incondizionato che il traente (cioè, colui che ha un conto corrente presso una Banca) rivolge al trattario (cioè, alla Banca) perché paghi ad un terzo (o se stesso). Essendo un mezzo di pagamento, l'assegno non può mai avere una scadenza ...
Assegni scoperti – niente revoca e iscrizione CAI se si paga entro 60 giorni
Se abbiamo emesso quello che si indica comunemente come assegno "a vuoto" o "scoperto", possiamo in parte rimediare attraverso il pagamento tardivo da effettuarsi entro 60 giorni dalla data di scadenza del termine di presentazione. Eviteremo così le sanzioni pecuniarie e la revoca di sistema, che consiste nell'ulteriore divieto di ...
Assegno bancario – girate e protesto
Se l'assegno bancario contiene delle girate, significa che ognuno dei giranti garantisce l'importo scritto sull'assegno, e potrà, dunque, essere chiamato a rifonderlo nel caso di mancato pagamento da parte della Banca. Il mancato pagamento dell'assegno all'atto di presentazione per l'incasso deve risultare dal protesto, ovvero da un atto pubblico (redatto ...
Assegno protestato per difetto di autorizzazione - Se il carnet è stato rilasciato dopo la revoca di sistema la banca è solidalmente responsabile nei confronti del beneficiario
Se un assegno viene protestato per difetto di autorizzazione, allora vuol dire che chi lo ha emesso (il traente) è correntemente oggetto di un provvedimento di revoca di sistema che gli vieterebbe, appunto, la sottoscrizione di titoli di pagamento. Qualora il carnet, da cui è stato tratto l'assegno protestato, fosse ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su protesto assegno e iscrizione cai. Clicca qui.

Stai leggendo Protesto assegno e iscrizione Cai Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 11 settembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 30 aprile 2017 Classificato nella categoria protesti e protestati - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca