Problematiche relative alla correttezza delle iscrizioni a ruolo delle cartelle di pagamento

Un mio cliente ha ricevuto una cartella di pagamento relativa al totale del pagamento dell’Iva per una controversia fra il cliente e l’agenzia delle Entrate. Antecedentemente era stata notificata una cartella di pagamento relativa alla riscossione a titolo provvisorio in presenza di giudizio. Si chiede se le cartelle precedentemente notificate per la riscossione dei tributi a titolo provvisorio debbano essere tenute in considerazione o no ovvero se la nuova riscossione ha di fatto eliminato i ruoli precedentemente emessi.

Grato per un riscontro

Dott. Alberto Maria Fanelli

Le problematiche relative alla correttezza delle iscrizioni a ruolo sono di esclusiva competenza degli enti creditori, nel caso in esame, dell’agenzia delle Entrate a cui, quindi, il contribuente deve rivolgersi per avere informazioni. Equitalia, infatti, ha esclusivamente il compito di riscuotere le somme iscritte a ruolo.

Per porre una domanda sulla notifica, il pagamento e la dilazione della cartella esattoriale; sul pignoramento esattoriale, il fermo amministrativo e l’iscrizione ipotecaria; e su qualsiasi argomento correlato all’articolo, clicca qui.

18 Ottobre 2008 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Mancato pagamento cartelle esattoriali – cosa è l'intimazione al pagamento o avviso di mora
Gli avvisi di intimazione (o "avvisi di mora") vengono inviati dall'Agente della Riscossione dopo che sia decorso un anno dalla notifica della cartella. In mancanza, l'Agente della Riscossione non potrebbe - decorso il detto anno - attivare le procedure esecutive. L'avviso di intimazione contiene: le generalità del destinatario dell'atto; il riferimento della cartella di pagamento; la descrizione dei tributi e degli oneri accessori dovuti dal cittadino. Dalla data di notifica dell'avviso di intimazione, il cittadino ha a disposizione 5 giorni di tempo per effettuare il pagamento di quanto dovuto. Trascorsi 5 giorni, l'Agente della Risossione potrebbe legittimamente agire in via ...

Notifica delle cartelle esattoriali - nullità sanabile ed inesistenza giuridica
Per la Cassazione (sentenze 19854/2004 e 15894/2006) la sanatoria dei vizi di nullità delle notifiche per raggiungimento dello scopo, in seguito alla presentazione del ricorso del contribuente, vale anche per gli atti tributari, cartelle comprese. Sempre i giudici di legittimità, con la sentenza 12007/2011, hanno chiarito che la natura sostanziale e non processuale dell'avviso di accertamento tributario non osta all'applicazione di istituti appartenenti al diritto processuale, soprattutto quando vi sia un espresso richiamo di questi nella disciplina tributaria. Il vizio di notifica comporta la sanatoria della nullità quando, nonostante la inosservanza delle formalità o delle disposizioni di legge, tra cui quelle concernenti ...

Nullità della cartella esattoriale
Con l'ordinanza numero 377/2007 i giudici costituzionali avevano affermato che l'indicazione del responsabile del procedimento fosse un "adempimento di non scarsa utilità", correlato al diritto di difesa del cittadino e al buon andamento della Pubblica Amministrazione. Da questa ordinanza diverse Corti di merito avevano tratto spunto per arrivare a sancire la nullità della cartella esattoriale sprovvista dell'indicazione del responsabile del procedimento. La norma contenuta nel decreto legge “milleproroghe” numero 248/2007 (articolo 36, comma 4-ter)  aveva poi circoscritto  la nullità della cartella esattoriale  muta, ovvero della cartella esattoriale priva dell'indicazione del responsabile del procedimento, ai soli titoli esecutivi  dati in carico ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su problematiche relative alla correttezza delle iscrizioni a ruolo delle cartelle di pagamento. Clicca qui.

Stai leggendo Problematiche relative alla correttezza delle iscrizioni a ruolo delle cartelle di pagamento Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 18 Ottobre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 1 Maggio 2017 Classificato nella categoria cartelle esattoriali - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)