Indice del post condominio e bacheca dei morosi » il vademecum del garante privacy

Si sa, le spese per il condominio, ormai, sono diventate sempre più pesanti. I condomini morosi aumentano sempre di più. Vuoi per la difficoltà di arrivare a fine mese anche con due stipendi, vuoi per l’incalzare dell'attuale crisi. Sempre più spesso, chi possiede un appartamento, non è in grado di far fronte alle spese condominiali che rimanda di mese in mese. Ma gli attuali amministratori di condominio, dal canto loro, sono pressati dalle esigenze contabili e dai fornitori condominiali che reclamano le loro fatturazioni. Quindi spesso utilizzano tutti i metodi che conoscono per convincere i condomini a saldare le [ ... leggi tutto » ]

Proprio per facilitare un dialogo equilibrato tra tutti gli abitanti del condominio, dai condomini agli inquilini in affitto, dal portiere ai fornitori esterni, il Garante privacy ha predisposto un sintetico manuale che affronta i temi più caldi in materia di trattamento di dati personali: Il condominio e la privacy. Il vademecum prende in esame i casi che più frequentemente emergono nella vita condominiale: dall'assemblea all'accesso agli archivi, dalle comunicazioni agli interessati [ ... leggi tutto » ]

L'amministratore deve sempre saper conciliare le esigenze di trasparenza nella gestione condominiale con la riservatezza dei singoli. L'assemblea può decidere di designarlo anche formalmente responsabile del trattamento dei dati personali dei partecipanti al condominio (proprietari, locatari, usufruttuari), attribuendogli uno specifico ruolo in materia di privacy. Possono essere trattate soltanto le informazioni personali pertinenti e non eccedenti le finalità di gestione e amministrazione delle parti comuni. Si possono usare, ad esempio, i dati anagrafici e gli indirizzi dei condomini (ai fini della convocazione dell'assemblea o per altre comunicazioni), i dati riferiti alle quote millesimali di proprietà, eventuali ulteriori dati necessari [ ... leggi tutto » ]

Le bacheche condominiali sono utilizzabili per avvisi di carattere generale (ad esempio relativi ad anomalie nel funzionamento degli impianti) e non per comunicazioni che comportano l'uso dei dati personali riferibili a singoli condomini. Sono pertanto vietati avvisi tipo il sig. Rossi è pregato di passare in portineria per le quote relative alla riparazione della colonna pluviale, si prega la signora Bianchi di non far giocare i figli a pallone nel cortile. Sono considerati illeciti anche gli avvisi che contengono indicazioni precise sulle autovetture dei singoli condomini (targa dell'automobile e relativo posto auto). Gli spazi condominiali sono utilizzabili solo per [ ... leggi tutto » ]

Ciascun condomino, ma anche ogni partecipante alla vita condominiale (ad esempio il locatario conduttore di un immobile), ha diritto di sapere se esistono dati personali che lo riguardano e di averne copia in forma intelligibile. Presentando domanda all'amministratore, l'interessato può quindi accedere a tutti i dati a lui riferiti (sono esclusi da questa richiesta i dati personali riferibili ad altri condòmini singolarmente intesi o all'intera compagine condominiale). In caso di mancato o inidoneo riscontro, il cittadino può rivolgersi al Garante o all'autorità giudiziaria. I singoli condomini non possono appellarsi al cosiddetto diritto di accesso ai dati previsto dalla normativa [ ... leggi tutto » ]

Il trattamento senza consenso può avvenire soltanto nei casi specifici previsti nell'articolo 24 del Codice della privacy (ad esempio quando il trattamento è previsto da un obbligo di legge oppure quando è necessario per adempiere a obblighi contrattuali). È invece necessario il consenso dell'interessato per comunicare i dati personali a terzi. Fuori dei casi previsti dalla normativa, né il condominio, né l'amministratore, né il portiere, né il singolo condomino o inquilino che viene a conoscenza di un dato personale può farlo conoscere ad altro partecipante o a terzi. La normativa sulla privacy, nel caso delle persone fisiche, si applica [ ... leggi tutto » ]

11 ottobre 2013 · Carla Benvenuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Condominio e debiti » Tutto sulla privacy del condomino
Condominio e privacy: come abbiamo accennato in articoli precedenti, a partire dal 18 giugno 2013, data di entrata in vigore della riforma del condominio, la musica è cambiata, in peggio, per i condomini morosi. Condominio ed inquilini morosi: Cosa è cambiato Con la riforma, infatti, l'amministratore è adesso obbligato (se ...
Condominio » Recupero crediti dai morosi
Condominio e morosi: a causa della crisi economica sta aumentando il numero di persone che non riesce a pagare le rate. Con la riforma del condominio, la famosa legge 220/2012, è stato introdotto il principio di solidarietà sussidiaria del debito del condominio, ma è stato anche previsto un meccanismo per ...
Le spese giudiziali per il recupero del credito possono essere poste a totale carico del condomino moroso
È legittima la delibera dell'assemblea condominiale che ponga a totale carico del condomino le spese processuali liquidate dal giudice nei confronti dello stesso condomino moroso con un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo. Invece, è affetta da nullità la delibera dell'assemblea condominiale che incida sui diritti individuali di un condomino, come quella ...
Il condominio e le morosità » Quando a farne le spese sono gli inquilini in regola
Morosità condominiale: a farne le spese sono sempre i condomini in regola con i pagamenti. Scopriamo perché. Come noto, la riforma del condominio ha cambiato completamente tutte le regole per il caso di condomini morosi, che non abbiano pagato le quote condominiali. In linea generale, con la nuova normativa è ...
Debiti e condominio - L'amministratore deve fornire al creditore l'elenco dei debitori morosi
Come sappiamo, quando il condominio contrae un debito, per il suo rimborso viene effettuata la ripartizione in base ai millesimi. In questa ipotesi, l'amministratore, senza bisogno di autorizzazione dell'assemblea, può ottenere un decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo nei confronti dei condomini morosi, ed è tenuto a comunicare ai creditori, non ancora ...

Spunti di discussione dal forum

Amministratore di condominio in case popolari e bilancio
Vorrei chiarimenti sull'amministratore di condominio nelle case di edilizia pubblica. Fino alla riforma del 2013, negli IACP era impossibile nominare una amministratore di condominio in quanto la gestione spettava all'ente pubblico titolare. Nel mio condominio infatti, abbiamo sempre avuto a rotazione un “capo-condomino” al quale si versava delle somme mensili…
Inquilini del condominio non in regola con i pagamenti – Devo rimetterci io?
Dopo una riunione condominiale, sono stati predisposti degli interventi per il rifacimento delle unità abitative, con il fissaggio di quote di partecipazione da onorare da parte dei condomini. Ora, nell'ultima assemblea, è venuto fuori che alcuni condomini non stanno pagando le proprie rate, e si prospetta, da parte dei creditori,…
Indice di morosità di un condominio – Come si definisce?
Esiste una definizione ufficiale dell'indice di morosità di un condominio? Immagino che sia costituito da due numeri: primo numero: rapporto tra il numero dei condomini morosi e il numero totale dei condomini; rapporto da calcolarsi ad una certa data (esempio a fine esercizio); rapporto tra il valore in euro dello…
Morosità verso condominio del vecchio proprietario – Devo pagare io?
Ho acquistato da poco un appartamento in un condominio in provincia di Monza: purtroppo, sono venuto a conoscenza che il precedente proprietario, nei tre anni prima della vendita, non aveva mai onorato le spese condominiali. Adesso, l'amministratore condominiale pretende che io debba saldare il tutto, essendo il nuovo proprietario. E'…
Distacco fornitura gas a intero condominio per morosità singolo individuo – Cosa facciamo adesso?
Uno degli inquilini del condominio in cui vivo non paga da mesi le bollette per la fornitura del gas: dopo un po' di tempo l'agenzia fornitrice ha staccato l'emissione a tutto lo stabile. Io mi chiedo se è normale questo modo di operare e perché dobbiamo farne le spese noi…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post condominio e bacheca dei morosi » il vademecum del garante privacy. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Condominio e bacheca dei morosi » Il vademecum del garante privacy Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 11 ottobre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria il condominio Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Vuoi fare una domanda?