Prevenire l’usura – L’esempio della Provincia di ROMA

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

L’ apertura dello sportello di prevenzione al drammatico fenomeno dell’usura, voluto dalla Provincia di Roma in collaborazione con il Municipio Roma XVI, rappresenta il punto di arrivo di un percorso politico istituzionale teso a dare risposte concrete ai cittadini ed alle cittadine.

Sappiamo come sia facile cadere nella trappola degli usurai: un momento di difficoltà per malattia, per eventi familiari imprevisti, un’urgenza di natura economica, insieme all’impossibilità di offrire garanzie alle banche per avere un prestito, portano, purtroppo, tante persone a considerare questo canale come la soluzione più immediata.

La lotta all’usura deve passare necessariamente attraverso il potenziamento dell’informazione e quindi della prevenzione, ma anche e soprattutto nell’attivazione di un diverso rapporto con gli istituti bancari. Il coinvolgimento degli istituti bancari in questo progetto ha rappresentato sin dall’inizio una “conditio sine qua non” per la credibilità stessa dell’iniziativa e averlo oggi realizzato costituisce una importante garanzia di serietà e di concretezza che si è in grado di offrire al territorio.

Lo sportello antiusura è collegato in rete con tutti i servizi sociali che affrontano il tema del disagio, fornendo una lettura delle singole problematiche articolata ed in grado di prevenire il “precipitarsi degli eventi”.

Un’ultima notazione va fatta sul carattere assolutamente “aperto” dell’istituendo sportello antiusura che trova la sua collocazione nel Municipio Roma XVI, ma mette a disposizione la propria struttura e la propria esperienza per tutti quei territori che vorranno aderire attraverso l’impiego di propri operatori sociali.

La battaglia contro il fenomeno dell’usura è uno dei punti qualificanti del nostro programma elettorale. La sua realizzazione rappresenta un momento importante nella costruzione di politiche attive nel territorio tese a combattere i fenomeni di disagio che coinvolgono sia i singoli che le imprese. In questo modo, entrambi troveranno nella Provincia di Roma un soggetto autorevole e garante contro il fenomeno dell’usura, che rappresenta un grave problema per i singoli cittadini e un ostacolo al libero sviluppo e alla crescita delle strutture produttive della nostra provincia.

Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del progetto: l’Assessore provinciale all’Usura, il Presidente del Municipio Roma XVI e, in particolare, alla consigliera provinciale Maturani che ha portato avanti nel tempo questa stessa istanza.

Il Presidente della Provincia
Enrico Gasbarra

9 Novembre 2007 · Loredana Pavolini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Multa pazza per divieto di sosta a Roma – mai stato a Roma!
Domanda di unotetano 31 dicembre 2011 at 17:15 #158674 Il Corpo di Polizia Roma Capitale manda a mio padre una multa per divieto di sosta a Roma, rilevata il 5 novembre 2011, peccato che mio padre quel giorno non c'era affatto a Roma (abita nelle Marche). Sul verbale non è riportato il modello della vettura, c'è scritto “…veicolo Fiat Auto SPA AUTOVETTURA, targa ….” (la marca e targa corrispondono al veicolo di mio padre). Inoltre l'indirizzo del luogo dove è stato rilevato il divieto di sosta è strano e non mi sembra esistere “LTE IN AUGUSTA FR.PALO ACEA 8″. Che ...

Cartella esattoriale » Nulla se notificata fuori dalla provincia senza la delega dell'esattore che ha iscritto a ruolo
Va considerata nulla la cartella esattoriale, notificata al contribuente dalla società di riscossione, fuori dalla provincia rispetto all'esattore che ha iscritto a ruolo. È necessaria una delega telematica da allegare agli atti del processo in caso di contestazione da parte del contribuente. È quanto affermato dalla Ctp di Como, con la sentenza numero 31/2013. Commenti sul giudizio della Ctp Accolto il ricorso di un contribuente e annullata la cartella esattoriale notificata da un ufficio di Equitalia situato fuori dalla provincia rispetto all'esattore che aveva iscritto a ruolo il tributo. Dunque i Giudici non hanno esaminato il merito della controversia e ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su prevenire l’usura – l’esempio della provincia di roma. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)